Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 Berlusconi, Salvini, Grillo

Il momento è delicato perché le differenti forze hanno compreso l'importanza delle novità per le pensioni e dei contenuti progettuali oltre che delle figure i riferimento.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:30): E i punti tra Carroccio e Pentastellati sono numerosi coincidenti per le novità per le pensioni che puntano come obiettivo finale ad una modifica totale, ma che partirrebbe da quota 100 e assegno universale

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:24): Non è affatto certo, che questa alleanza si possa fare, ma ci sono stati sicuramente degli abbocamenti e quello che è certo è un segnale per Berlusconi. Ma potrebbe essere l'alleanza, più positiva, per le novità per le pensioni anche fatta a singoli punti viste i punti similari nelle ultime notizie e ultimissime tra le due parti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Tutte le forze giocano su più tavoli e per le novità per le pensioni si aprono perciò possibilità differenti. Alcuni tra i possibili accordi rischiano di lasciare spiazzati perché non erano mai stati presi in considerazione nelle ultime notizie e ultimissime e forse proprio per questa ragiona rischia di avere conseguenze ancora più forti e spiazzanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): E ricompare inaspettata una alleanza che sarebbe molto interessante per le novità per le pensioni ma che gli interessati avevano smentito per poi, almeno da una parte, nelle ultime notizie e ultimissime, fare una apertura.

Si smuovono alleanze in vista della sempre più vicina chiamata alle urne e anche per le novità per le pensioni si stanno aprendo prospettive differenti. C'è infatti chi ha compreso come sia indispensabile raggiungere un intesa anche sui contenuti programmatici nelle ultime notizie pensioni oltre che sui responsabili dei progetti e delle intese.

Le ultime posizioni di Beppe Grillo e conseguenze per novità per le pensioni

Che ci sia perlomeno una simpatia è inutile negarlo: Beppe Grillo, portavoce dei pentastellati, stringe da tempo l'occhio al responsabile del Carroccio, che ora sembra ricambiare con maggiore convinzione. E al di là di incontri presunti e negati, una possibile alleanza tra i due su singoli punti, come revisione pensioni, quota 100 e assegno universale sembra più che possibile. In qualche modo si tratterebbe di fissare obiettivi comuni, non solo sulle novità per le pensioni, e giocare la carta dell'appoggio in simbiosi per conquistarli. Le parti stanno facendo in fretta perché il tempo a disposizione a poco in quanto le urne sono sempre più vicine e c'è il sistema in vigore per fare esprimere ai cittadini la propria preferenza a favorire le intese. Alla luce dell'indisponibilità dei pentastellati e di Grillo a stringere accordi con l'establishment rappresentato dalla maggioranza e da Cavaliere, questo accordo con una forza parzialmente antisistema (non solo sulle novità per le pensioni e provvedimenti a esse strettamente collegati), avrebbe un significato logico, anche se poi occorre capire la reazione degli iscritti.

Le recenti posizioni di Silvio Berlusconi e impatto su novità per le pensioni

Per qualcuno si tratta del piacere di giocare e di disorientare, soprattutto dopo aver maturato una lunga esperienza sul campo. In qualche modo Silvio Berlusconi ha capito come sia importante non prendere le cose troppe sul serio e tira fuori nomi a ripetizioni come possibili candidati per guidare il Paese in caso di vittoria alle urne. In realtà, di nessuno di quelli fatti il Cavaliere sembra credere fino in fondo sia perché non incarnano alla perfezione la figura del moderato e sia perché su alcuni punti, come le novità per le pensioni, centrali nella campagna mediatica di Berlusconi, si rischia di incappare in attriti. Il Cavaliere vorrebbe per ora stanare il responsabile del Carroccio ad assumere una posizione definitiva e in qualche modo a farlo rientrare nei ranghi, considerando le sue massime ambizioni. Tuttavia questo comportamento non sta andando giù né allo stesso coordinatore del Carroccio né a Giorgia Meloni, terza gamba della possibile alleanza anche sui contenuti (novità per le pensioni incluse) e né, è bene ricordarlo, al governatore della Liguria che potrebbe essere il ponte di raccordo tra le varie anime del raggruppamento.

Le ultime affermazioni di Matteo Salvini e impatto su novità per le pensioni

Anche il responsabile del Carroccio prova a giocare su due tavoli. C'è naturalmente quello dell'accordo naturale con il Cavaliere, ma anche quello con i pentastellati. E se il primo avverrebbe sotto la luce del sole, il secondo proseguirebbe sotto traccia e costantemente smentito tra le parti. A favorire un eventuale accordo ci sarebbero due ragioni ben precise. La prima è quella per entrambe le forze di trovare un partner, soprattutto se a prevalere, come sembra, sarà il sistema proporzionale. Le possibilità di farcela e di conquistare la vetta del Paese sono per entrambe difficile ed ecco allora che una intesa accontenterebbe tutti. Ma c'è anche un'altra ragione da non sottovalutare ed è quella delle vicinanze progettuali su alcune questioni ben precise. Sulle novità per le pensioni, ad esempio, considerando che sia il Carroccio e sia i pentastellati si oppongono alle regole attuali. Occorre precisare come su questo terreno il punto di vista del responsabile del Carroccio e da tempo sta cercando di trovare il modo per abbattere l'esistente e sarà proprio questa una delle novità per le pensioni al centro della campagna per la ricerca del consenso.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il