Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 Ricciardi, Pessina, Mortarisi

Ci sono tanti ostacoli a frenare in maniera vistosa le novità per le pensioni tra cui le attese vita imperanti ma non così ineluttabili come sembra.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): Forse sono proprio i presupposti alla base di possibili novità per le pensioni a dover essere mutati in toto. Perché ci sono alcune rilevazioni nelle ultime notizie e ultimissime che vanno nella direzione contraria rispetto a quella che sta regolando l'impianto attuale. Soprattutto in riferimento ad alcuni parametri, vanno riviste alcune considerazioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Interessanti affermazioni assolutamente da non sottovalutare da autorevoli figure per le novità per le pensioni che confermano nelle ultime notizie e ultimissime l'urgenza e la necessità

C'è il capitolo delle attese vita che continua a tenere sotto scacco chi ha in mano e potrebbe cambiare il quadro delle novità per le pensioni perché la realtà non è perfettamente coincidente con quanto nelle ultime notizie pensioni emerge e viene da tempo comunicato.

Le ultime posizioni di Andrea Piano Mortarisi e conseguenze per novità per le pensioni

Non basta fare riferimento all'allungamento delle attese vita per mettere in pista tutti quei meccanismi, anche legati alle novità per le pensioni, che si traducono nel maggior tempo trascorso nello svolgimento della propria attività. Perché poi, come rilevato da CEIS Tor Vergata, superare una certa soglia non è affatto sinonimo di buona salute. Anzi, come emerge dal report più attuale per la cui stesura ha collaborato anche il ricercatore Andrea Piano Mortarisi, rispetto al passato gli anziani vivono in condizioni peggiori. Di più, ma con più malattie. Ed è proprio questo il punto che dovrebbe spingere a riflettere chi ha in mano il fascicolo delle novità per le pensioni e chi è adesso impegnato nell'eventuale revisione delle attese vita: tenere conto degli stili di vita poco salubri che stanno prendendo piede, degli squilibri e delle rilevazioni più recenti, del cambiamento demografico, dell'aumento senza limiti del deficit, delle risposte contingenti e urgenti da fornire, del peggioramento delle condizioni di vita e delle esigenze concrete, senza abbandonarsi alla semplicistico meccanismo della crescita delle attese vita.

Le recenti posizioni di Eugenio Anessi Pessina e impatto su novità per le pensioni

Arrivano indicazioni inedite che dovrebbero far riflettere i decisori delle novità per le pensioni. In un'epoca in cui non si fa altro che parlare di attese vita, di come queste siano un ostacolo per favorire l'avvicendamento tra ragazzi e dipendenti aziende dell'intoccabilità dei parametri che di fatto si traduce nello spostamento più avanti del traguardo della pensioni, ecco che viene fuori come le cose non stiano proprio così. Più esattamente le rilevazioni di Osservasalute, alla cui stesura hanno collaborato medici, professori e esperti della materia tra cui Eugenio Anessi Pessina, hanno portato alla luce come gli stili di vita siano più accettabili, ma le abitudini a tavola siano peggiorato. Ma anche di come la qualità dell'assistenza sanitaria non sia ovunque la stessa in un periodo in cui scende la somministrazione dei vaccini ma sale quella dei farmaci. Si tratta di un quadro complessivo pieno di squilibri, decisamente più pronunciati nei territori meridionali, che impattano sulle attese vita. Queste risultano più basse proprio dove le criticità sono maggiore di conseguenza, a rigor di logica, andrebbero calibrate novità per le pensioni ad hoc o che comunque tengano conto di queste differenze.

Le ultime affermazioni di Walter Ricciardi e impatto su novità per le pensioni

Quando si parla di difficoltà di rivedere le attese vita, così fatalmente legate alle novità per le pensioni, non si dice il vero. O almeno non in fondo. Stando infatti alle più recenti rilevazioni sta venendo fuori come l'aumento automatico e indistinto da qui all'avvenire non sia il trend corretto. Perché ci sono alcune zone del territorio nazionale in cui la tendenza è all'esatto opposto ovvero le attese vita sono in ribasso anziché in rialzo. E è quanto Walter Ricciardi, a capo dell'Istituto superiore di sanità, ha rivelato in parte del meridione. E succede proprio perché alcuni servizi essenziali, come quelli legati alla sanità, non sia gli stessi ovunque. Ed ecco allora che una situazione di questo tipo non può che accendere una riflessione su quanto è stato previsto e soprattutto su quanto andrebbe riviste sullo stretto segmento delle novità per le pensioni legate alle attese vita. Ma attenzione, fa notare l'esperto, la differenza non coinvolge il rischio per la nostra salute, pressoché identico ovunque ci si trovi, ma l'accesso e la disponibilità ai servizi collegati. Ed è su questo versante che la differenza c'è e si sente.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il