Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 Sacchi, Biondelli, Fracassi

Tutto pronto per il secondo faccia a faccia tra le parti sulle novità per le pensioni, ma con tante incognite legate alle intenzioni finali dell'esecutivo.

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:01): Un faccia a faccia che non ha portato i risultati sperati ancora una volta con le novità per le pensioni che risultano differenti da una parte all'altra e a parte quelle più "piccole" non c'è unità nelle ultime notizie e ultimissime di visione di vedute

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): Ci sono alcuni punti sulle novità per le pensioni su cui le parti stanno mantenendo asai viva l'attenzione nel cosiddetto momento successivo per la verifica della fattibilità per le stesse. Si tratta della solita corsa ad ostacoli perché non tutti sembrano vederla allo stesso modo nelle ultime notizie e ultimissime e raggiungere un'intesa non sarà semplice.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:59): Ed eco scoccare il secondo faccia a faccia per il momento successivo dell'analisit delle fattibilità delle novità per le pensioni che vede le varie parti nelle ultime notizie e ultimissime al momento distanti.

Vedremo allora se i prossimi faccia a faccia serviranno solo a placare la voglia di novità per le pensioni oppure se nascondono una intenzione reale a intervenire. Anche se le ultime notizie pensioni non possono essere rassicuranti, tra le parti si registra un atteggiamento di partecipazione che non può che essere un preludio da salutare con favore.

Le ultime posizioni di Franca Biondelli e conseguenze per novità per le pensioni

Respinge le accuse sul modo di procedere apparentemente lento sulle novità per le pensioni, ma secondo Franca Biondelli, sottosegretario al dicastero dell'occupazione occorre comunque procedere con gradualità perché le disposizioni immaginate e su cui si cerca un accordo con i rappresentanti dei dipendenti potranno essere recepiti solo con la manovra di fine anno. Non resta allora che aspettare per capire se e quando sarà acceso il semaforo verde sulla revisione delle attese vita, sulla possibilità di aumentare il plafond per le novità per le pensioni, sulla pensione di partenza per i ragazzi, sull'estensione dei destinatari di quota 41 e mini pensioni, con o senza oneri, che fino a questo momento rappresentano le principali novità per le pensioni introdotte. L'atteggiamento è positivo, almeno dal punto di vista della disponibilità a impegnarsi. Poi, naturalmente, serve di più e qui entrano in gioco le intenzione reali dell'esecutivo e del dicastero dell'occupazione, anche sulla base delle coperture. Intenzioni che non vanno date per certo poiché troppe volte le aspettative sono rimaste deluse proprio quando non c'era motivo di dubitarne.

Le recenti posizioni di Stefano Sacchi e impatto su novità per le pensioni

Il contributo del team che per conto dell'esecutivo si sta occupando delle novità per le pensioni si trova in una posizione di attesa. Il contributo che stanno offrendo è concreto e fattivo, per le decisioni conclusive, occorre appunto il via libera di chi li ha piazzati in questa posizione. Di conseguenza le aperture sul terreno alle novità per le pensioni dell'esperto Stefano Sacchi possono lasciare il tempo che trovano. In ogni caso, anche e soprattutto quando si valutano gli strumenti per aiutare i ragazzi, non mancano le proposte, come quella di fiscalizzare una componente dei contributi all'inizio della carriera per chi viene assunto. In questo modo si avrebbe un trasferimento di soldi dei dipendenti più anziani verso i ragazzi ai quali verrebbe assicurerebbe da subito una quota di pensione. Si tratta insomma di una disposizione correttiva del momento successivo delle novità per le pensioni, prima improvvisamente bloccato e ora al centro delle scene, anche se è evidente come il tempo a disposizione per prevedere aggiustamenti, che comunque finirebbero nella manovra di fine anno, è molto poco e occorre fare in fretta senza troppi in intoppi.

Le ultime affermazioni di Gianna Fracassi e impatto su novità per le pensioni

Se c'è una carta che i rappresentanti dei dipendenti vogliono giocare fino in fondo nel faccia a faccia con gli esponenti del dicastero dell'Occupazione è quella della revisione delle attese vita. Si tratta di una novità per le pensioni adesso balzata al centro dell'attenzione per via del suo impatto deflagrante. Ma non si tratta del solo punto su cui vengono richiesti tempi certi e chiarezza. Perché, è il pensiero della stessa Gianna Fracassi, tra i rappresentanti dei dipendenti, l'esecutivo deve scoprire le carte e rivelare le sue reali intenzioni. Fino a questo momento sono mancate le risposte e l'impressione è che stia prendendo tempo anziché accelerare. E anche sulla questione degli automatismi il dicastero dell'Occupazione pare aver passato all'esecutivo per una eventuale decisione. Una situazione per nulla incoraggiante per chi attende da tempo aggiustamenti all'impianto delle pensioni che, per errori vecchi e recenti ma anche per un atteggiamento piuttosto incostante da parte dei rappresentanti dei dipendenti, tardano ad arrivare. Se ne saprà di più tra poche ore, al termine del prossimo faccia a faccia, o almeno anche questa volta si spera.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il