770 2017, Spesometro, Dichiarazione dei redditi: proroga Agenzia Entrata e Tesoro e non arrivi all'ultimo momento

Continua a essere aperta la partita della proroga dei tempi di trasmissione di 770 2017, Spesometro e dichiarazione dei redditi: gli aggiornamenti di oggi.

770 2017, Spesometro, Dichiarazione dei

770 2017 e Spesometro 2017: proroga



Commercialisti in pressing sulla richiesta di proroga di 770 2017, Spesometro e dichiarazione dei redditi. E anche in fretta perché soprattutto per il primo adempimento fiscale, i tempi sono prossimi. Entro fine mese occorre infatti provvedere alla presentazione del 770 2017, ma le novità introdotte di recente in ambito fiscale hanno spinto anche oggi i professionisti del settore a invocare un supplemento di tempo. E lo stanno facendo con (relativo) anticipo perché tutte le volte che c'è di mezzo una proroga, Agenzia delle entrate e Tesoro si muovo last minute con il rischio di rendere praticamente inutile il tempo aggiuntivo concesso. Le richieste sono chiare: modello 770 2017: dal 31 luglio al 2 ottobre 2017; invio telematico dichiarazione dei redditi dal 2 ottobre al 15 ottobre 2017; invio telematico dichiarazione Imposta regionale sulle attività produttive dal 2 ottobre al 15 ottobre 2017; Spesometro relativo al primo semestre 2017 dal 18 settembre al 31 ottobre 2017.

770 2017, Spesometro, Dichiarazione dei redditi: proroga in ballo

In attesa di capire se Agenzia delle entrate e Tesoro concederanno (e quando) la proroga dei tempi di trasmissione di 770 2017, Spesometro e dichiarazione dei redditi, per quanto riguarda l'invio del 770 2017 ci sono diverse strade. La prima è la presentazione diretta attraverso il servizio telematico Entratel, qualora la dichiarazione sia presentata per più di 20 soggetti oppure attraverso il servizio telematico Fisconline se il numero è inferiore a venti. La seconda è quella degli intermediari abilitati sia in riferimento alle dichiarazioni da loro predisposte e sia per conto del dichiarante sia le dichiarazioni predisposte dal contribuente per le quali hanno assunto l’impegno della presentazione per via telematica avvalendosi del servizio telematico Entratel. Sono obbligati alla presentazione telematica delle dichiarazioni da loro predisposte gli intermediari abilitati appartenenti alle seguenti categorie: gli iscritti negli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri e periti commerciali e dei consulenti del lavoro.

Sono poi inclusi gli iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio per la subcategoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o economia e commercio o equipollenti o di diploma di ragioneria; gli iscritti negli albi degli avvocati; gli iscritti nel registro dei revisori contabili; le associazioni sindacali di categoria tra imprenditori; le associazioni che raggruppano prevalentemente soggetti appartenenti a minoranze etnicolinguistiche; i Caf per i dipendenti; i Caf per le imprese; i notai iscritti nel ruolo; coloro che esercitano abitualmente l'attività di consulenza fiscale; gli iscritti negli albi dei dottori agronomi e dei dottori forestali, degli agrotecnici e dei periti agrari.

Si ricorda infine che il modello 770 2017 ordinario deve essere utilizzato dai sostituti d'imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti, sulla base di specifiche disposizioni normative, a comunicare i dati.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il