Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 resoconto settimana scorsa (novità, affermazioni)

Appuntamenti, confronti e vertici tenutisi in settimana sulle novità per le pensioni: resoconti, ultime notizie e prospettive

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novità eventi decision settimana



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18.30): Tante affermazioni interessanti, faccia a faccia a diversi livelli e per diversi aspetti per le novità per le pensioni hanno, infatti, caratterizzato nelle ultime notizie e ultimissime la settimana appena conclusa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Facciamo il punto su quanto è successo questa settimana per le novità per le pensioni che nonostante tutto è stata sotto alcuni punti di vista con interessanti spunti nelle ultime notizie e ultimissime per differenti aspetti

Quella che si sta concludendo è stata una settimana piuttosto intensa e interessante per quanto riguarda possibili cambiamenti per novità per le pensioni che potrebbero prospettarsi. Nonostante la situazione al momento sia particolarmente incerta e confusa, di certo si sa che l’impegno ad arrivare alla concreta attuazione di ulteriori novità per le pensioni è stato espresso da parte di tutti. Bisognerà capire se questa sarà la volta buona per arrivare a trasformare in realtà impegni, annunci e parole. Gli interrogativi su cosa e quando potrà cambiare per le novità per le pensioni sono nati da:

  1. confronti tenutosi tra rappresentanti dei dipendenti ed industriali sul patto di fabbrica;
  2. decisione dell’ulteriore blocco di revisione delle alte pensioni;
  3. riunione tenutasi tra rappresentati dipendenti ed esecutivo;
  4. vertice dei rappresentanti dipendenti.

Confronto su patto di fabbrica e importanza per rilancio di novità per le pensioni

Nei giorni scorsi si è tenuto un confronto tra rappresentanti dipendenti ed industriali sul patto di fabbrica, confronto da cui, come riportano le ultime notizie riportano diverse, sono emerse forti divergenze di posizioni tra le due parti, con l’unica convergenza sulla necessità di potenziamento dei servizi di assistenza in cui potrebbero rientrare le novità per le pensioni, strettamente collegate all’interscambio per favorire un rilancio di occupazione ed economia in generale.

Con particolare riferimento al pacchetto di aiuti e sostegni che gli industriali propongono, i rappresentanti dei dipendenti si sono detti decisamente favorevoli, così come favorevoli si sono dette entrambe le parti sulla necessità di rilancio di novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri, che riuscirebbero a garantire ripresa occupazionale, soprattutto per i ragazzi, e, conseguentemente, anche della produttività, rivelandosi, dunque, positive sia per coloro che oggi non hanno un impiego sia per le stesse imprese, che ne beneficerebbero in termini di efficienza.
 

Blocco della revisione delle alte pensioni e conseguenze per novità per le pensioni

Nei giorni scorsi si è tenuta anche il vertice che avrebbe dovuto decidere se portare avanti o meno il provvedimento di revisione delle alte pensioni per gli esponenti. L’esito è stato chiaramente negativo con la decisione di un ulteriore blocco del provvedimento, che secondo alcuni potrebbe essere rimandato a dopo l’estate anche se si tratta di una ipotesi decisamente difficile, sia perché subito dopo l’estate l’esecutivo sarà certamente impegnato in discussioni su argomenti ben più importanti, come le prossime misure economiche strategiche, sia perché in vista di prossime elezioni non sarebbe certo strategica l’approvazione di tale provvedimento. E’, tuttavia, risultato strano il blocco deciso, considerando che le ultime notizie di solo qualche settimana fa avevano chiaramente confermato la convergenza di tutte le forze sul provvedimenti. Ma si tratta ancora una volta della dimostrazione di come siano favoriti sempre e soprattutto i propri interessi e privilegi, nonostante la stessa misura sarebbe risultata fondamentale per un duplice motivo:

  1. ristabilire equità;
  2. recuperare risorse che avrebbero permesso la successiva attuazione di misure positive per tutti, come le novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri, sempre rinviate perché considerate troppo costose.

Riunione tra rappresentati dipendenti ed esecutivo e rilancio di novità per le pensioni

Nel corso della riunione tenutasi tra esponenti dell’esecutivo e rappresentanti dipendenti sul momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni sono state invece discusse:

  1. richiesta di novità per le pensioni di revisione del sistema attese vita;
  2. novità per le pensioni con sistema inedito di uscita a 62 anni;
  3. novità per le pensioni per i ragazzi;
  4. novità per le pensioni per mini pensione senza oneri.

In riferimento alla richiesta di una revisione del meccanismo di attese vita avanzate dai rappresentanti dei dipendenti per bloccare il sistema di aumento del requisito anagrafico per lasciare la propria occupazione, l’esecutivo avrebbe espresso chiara contrarietà, mentre diversa è risultata la posizione su eventuali novità per le pensioni per i ragazzi e, dalle ultime notizie, sarebbe emersa anche l’intenzione di andare avanti con l’ulteriore novità per le pensioni del sistema inedito di uscita a 62 anni per gli iscritti ai singoli comparti di categoria. Nessuna novità, invece, sarebbe stata decisa per la richiesta di proroga di presentazione della domanda di accesso alla novità per le pensioni di mini pensione senza oneri, mentre sembrerebbero al vaglio novità le pensioni per sostenere la possibilità di uscita anzitempo con mini pensione senza oneri dalla propria occupazione per il mondo femminile, grazie all’eventuale riconoscimento di bonus contributivi legati ai periodi dedicati dalle donne ad assistenza della famiglia e maternità.

Vertice rappresentanti dei dipendenti e ulteriori novità per le pensioni

Le ultime notizie confermano anche probabili ulteriori novità per le pensioni da portare avanti, d’accordo con l’esecutivo, venute fuori dall’ultime vertice tra rappresentanti dipendenti. Stando alle ultime notizie, temi del vertice sono stati:

  1. novità per le pensioni di tutela per i ragazzi, particolarmente sostenute, anche dall’esecutivo, e necessarie per garantire proprio ai ragazzi la certezza di un futuro pensionistico;
  2. novità per le pensioni con rivalutazione dei trattamenti;
  3. novità per le pensioni di sostegno per la previdenza integrativa;
  4. novità per le pensioni di revisione delle attese vita, questione piuttosto controversa che se da una parte vede i rappresentanti dipendenti continuare a lottare per la loro modifica, dall’altra vede un esecutivo sempre più intenzionato a non attuare alcuna modifica particolare in tal senso, almeno per il momento.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il