Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 Renzi, Laforgia, Orlando

Si avvicina per l'esecutivo il momento delle ultime grandi scelte, anche sulle novità per le pensioni, in un clima di grandi fibrillazioni dentro e fuori la maggioranza.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Il sostegno per questo esecutivo torna ad essere complesso con le novità per le pensioni che rivelano da una parte le convegenze, ma nello stesso la difficoltà nelle ultime notizie e ultimissime di essere portate fino in fondo per la fragilità del sostegno stesso

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01): Vi sono delle difficoltà palesi per l'esecutivo che sta cercando di muoversi su più fronti novità per le pensioni incluse nonostante le difficoltà provenienti da una maggioranza nelle ultime notizie e ultimissime sempre più spaccata sia all'interno che all'esterno

I tormenti dell'esecutivo sono provocati sia dalla crescente forza delle opposizione e sia dalla turbolenze interne alla maggioranza. Il banco di prova per le novità per le pensioni è rappresentato dalla manovra post estive, chiamata a ospitare disposizioni alternative a quelle attuali. Ma poi si registra nelle ultime notizie pensioni un clima di scarso ottimismo.

Le ultime posizioni di Francesco Laforgia e conseguenze per novità per le pensioni

Si prospettano tempi duri per l'esecutivo con Francesco Laforgia e gli esponenti del Movimento democratico e progressista pronti a dare battaglia. Il giudizio espresso fino a questo momento sull'attività svolta è pressoché negativo e adesso si dicono pronti a fare valere le loro ragioni in vista delle decisione cruciali da assumere subito dopo la stagione estiva. Qui dovrebbero trovare spazio anche novità per le pensioni ulteriori rispetto a quelle che sono adesso in vigore. E dalle ultime posizioni di Francesco Laforgia è lecito dunque attendere conseguenze concrete che vadano anche oltre la semplice correzione degli strumenti già approvati. Proprio questo è il principale problema avvertito dalla battaglia dei rappresentanti dei fuoriusciti dalla maggioranza. Quello di essere andati in sostanziale continuità con il precedente esecutivo. Nessuna linea di demarcazione, al di là della sostituzione della guida e di qualche responsabile di dicastero. Ed è emblematico proprio quanto fatto e non fatto sulle novità per le pensioni, rispetto a cui nulla è cambiato e nulla potrebbe cambiare nelle intenzioni da qui alla fine della legislatura.

Le recenti posizioni di Andrea Orlando e impatto su novità per le pensioni

All'interno della maggioranza circola la voce come non sia in discussione la separazione del gruppo fa riferimento al guardasigilli Andrea Orlando, che ha già tentato inutilmente la scalata alla guida dello schieramento. Si tratta solo di scoprire quando avverrà, tenendo fermo l'appuntamento con le urne come scadenza massima. A fare da ago della bilancia sarà probabilmente la manovra, quella chiamata a ospitare novità per le pensioni su cui non si registrano convergenze di vedute tra la stessa opposizione intestina e la maggioranza. Il guardasigilli sembra comunque escludere questa possibilità, spiegando come la sua volontà sia proprio quella di battaglia all'interno dello schieramento. Il problema, molto chiaro quando ci sono di mezzo le novità per le pensioni, è il poco spazio che il segretario concede alle voci che vanno in dissonanza. In qualche modo sembra rinnovarsi quello schema già visto tante altre volte in passato in cui le opposizione si sono sentite spente nella loro essenza e nelle loro proposte, anche sulle novità per le pensioni, decidendo così di procedere con l'inevitabile separazione. Sarà così anche questa volta?

Le ultime affermazioni di Matteo Renzi e impatto su novità per le pensioni

Tutte da scoprire le reali strategie del segretario della maggioranza Matteo Renzi e delle sue reali intenzioni sulle novità per le pensioni e su quelle disposizioni a esse strettamente legate. L'impressione che sta prendendo piede è la sua volontà di spostare la maggioranza sempre più verso il centro. Significa che le opposizioni interne, parte delle quali sono sulle barricate non tanto per i contenuti progettuali ma per questioni di interessi personali ovvero nomi e candidati, saranno invitate ad accomodarsi fuori. E per le novità per le pensioni non si tratta di una buona prospettiva. Soprattutto per chi sostiene come ci sia bisogno di un cambio di passo rispetto a quanto fatto fino a ora. Nel caso in cui i suoi progetti dovessero andare in porto con la conquista della guida del Paese e sfrondano dalle voci dissonanti, ecco che a prevalere sarà un percorso di gradualità e di continuità con quanto fatto fino a ora. In buona sostanza sarebbero da mettere in conto correzioni e aggiustamenti ai vari strumenti di mini pensioni e quota 41 adesso in vigore, ma nessun cambiamento di valore nell'impianto attuale.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il