Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, pensioni mini da Panebianco, Giavazzi, Cancellato - 02/08/2017

L'epoca dei piccoli interventi sulle novità per le pensioni dovrebbe essere messa alle spalle perché si è rivelata insufficiente sia per la ripresa e sia per creare condizioni migliori per smettere anzitempo.

Pensioni ultime notizie su quota 100, qu

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 02:20): Se c'è chi ragiona ancora su qullo che si potrebe fare per il rilancio, incluse le novità per le pensioni, c'è chi ritiene che tutto quello che è avvenuto nelle ultime notizie e ultimissime è stato davvero micidiale, ma che siamo solo agli inizi di un contesto in continua discesa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 02:30): I rischi ci sono, ma dall'altra parte si deve pensare o quantomeno rifletterli se correrli o meno per una ripresa che stenta a decollare e che lascia fuori intere parti della popolazione e dove le novità per le pensioni potrebbero avere un ruolo per innescare nelle ultime notizie e ultimissime quella fiducia che manca.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Le considerazioni di Giavazzi sono le più concentrate sull'assegno universale e le novità per le pensioni come sistemi per rilanciare la ripresa e i benefici che possono offrire nelle ultime notizie e ultimissime insieme a dei rischi che, comunque, ci sono

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Una serie di considerazioni di come sia necessaria una reale e profonda ripresa che deve andare al di laà di singoli interventi una tantum per le novità per le pensioni e in generale e il corraggio nelle ultime notizie e ultissime di toccare anche il presunto intoccabile.

Guai a pensare novità per le pensioni frettolose e temporanea, solo per tappare una delle tante falle. L'area di intervento dovrebbe essere ben più ampia e mettere in discussioni anche quei totem che, nelle ultime notizie pensioni, sono da sempre intoccabili. Il tutto in attesa di quella crescita che da noi tarda ad arrivare.

Le ultime posizioni di Francesco Giavazzi e conseguenze per novità per le pensioni

Da una prima certezza non si scappa: il populismo non può essere la risposta ai tanti problemi. O almeno non può essere nel lungo periodo perché non fa altro che rinviare la loro soluzione definitiva. In qualche modo è un po' come vivere alla giornata. E si ci sono sul piatto questioni irrisolte come le novità per le pensioni, bisognose di interventi ben più strutturali e in una logica di guardare lontano, ecco che questa strada è semplicemente inadatta. Allora, come fa notare il giornalista Francesco Giavazzi, la strada per le ripresa ovvero l'abbattimento dei tassi di non occupazione, la riduzione del livello di indigenza e la creazione di un sistema pensioni solido e funzionante ha davanti a sé un bivio. Il primo conduce alla crescita, ma non è così scontata e i tempi sono piuttosto indeterminati. Il secondo porta alla redistribuzione e uno strumento tipico è quello dell'assegno universale, da incardinare in un progetto più complessivo sulle novità per le pensioni. Tuttavia Giavazzi mette in evidenza il problema che questa soluzione porta con sé: aumenta il deficit e di conseguenza è un deterrente per la crescita.

Le recenti posizioni di Angelo Panebianco e impatto su novità per le pensioni

Prova a infrangere quello che a tutti gli effetti viene considerato un tabù: il cambiamento della prima parte della Carta fondamentale del nostro Paese. Quei primi dodici articoli che rappresentano la base di tutto. Non si tratterebbe di riscriverli totalmente, ma solo di intervenire in maniera pressoché chirurgica per introdurre quegli aggiustamenti che il tempo richiede. Secondo l'editorialista Angelo Panebianco è allora arrivato il momento di aprire un confronto, al pari di quanto si fa da sempre con la seconda parte della Carta. In questo contesto, anche per le novità per le pensioni potrebbero esserci conseguenze. Fino a che punto ha senso scrivere che la Repubblica è fondata sull'impiego? Secondo Panebianco, la parola chiave è piuttosto libertà. Senza dimenticare che un'altra discussione è già aperta, riguarda l'articolo 38 e tira in ballo proprio le novità per le pensioni per chi si trova in una situazione di inabilità rispetto alla possibilità di proseguire la propria attività ma non ha la forza necessaria per il mantenimento. Secondo i proponenti occorre un riconoscimento preciso del diritto dei ragazzi, di dipendenti e mondo femminile a una pensione dignitosa.

Le ultime affermazioni di Francesco Cancellato e impatto su novità per le pensioni

Forse sarebbe meglio che cali il sipario il prima possibile perché questo esecutivo e questa legislatura non solo hanno poco da dire. Ma non passa appuntamento senza incassare dolorosi rifiuti da altri Paesi o organismi sovranazionali oppure senza che si facciano figuracce sull'approvazione di disposizioni che venivano date per certe. Il riferimento può andare alla revisione della rendita degli esponenti istituzionali come prossima novità per le pensioni. Nonostante il primo via libera, non è affatto detto che si arrivi all'approvazione finale e con un esecutivo in scadenza ci sono tutte le ragioni per essere scettici. Non solo, ma come fa notare il giornalista Francesco Cancellato, la Comunità prima e i vicini transalpini poi non hanno avuto alcun timore, a torto o a ragione, nel mettersi contro le aspirazioni del nostro Paese. Ma poi ci sono tutte le grande questioni - oltre le novità per le pensioni rimaste in sospeso e che trovano nell'iter l'ultimo appuntamento di rilievo - che i rappresentanti avevano promesso di approvare prima della pausa. In realtà, continuano a prendere tempo, quasi come se quest'ultimo scorcio di legislatura non serva a nulla.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire