Patente: 2 punti in più per 32 milioni di automobilisti

Dal 1° luglio è stato attribuito un bonus di due punti a ben 32 milioni di automobilisti virtuosi



In coincidenza con i due anni dall’entrata in vigore della patente a punti, dal 1° luglio è stato attribuito un bonus di due punti a tutti gli automobilisti che sono stati disciplinati e che hanno mantenuto inalterata la dote iniziale di 20 punti. Il regalo - ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Pietro Lunardi - è previsto dal Codice della Strada e sarà concesso alla fine di ogni biennio a tutti coloro che guidano con prudenza.

Buone notizie, quindi per i 32 milioni e 200mila automobilisti (su un totale di 34,95 milioni) che si sono visti attribuire il bonus. Grazie a tutti costoro - ha dichiarato Lunardi - a 23 mesi dall’entrata in vigore della patente a punti, secondo i dati forniti da Polizia e Carabinieri, ci sono stati circa 1.800 morti in meno sulle strade, circa 50mila feriti in meno, oltre 60mila incidenti in meno. Ma secondo le prime stime anche sulle strade urbane si è riscontrata una forte riduzione dell’incidentalità e della mortalità.

In particolare, il numero di infrazioni commesse nel biennio sono state 3,31 milioni. In questo dato - spiega il ministero - ci sono automobilisti che hanno commesso più di un’infrazione. E le province più indisciplinate sono Milano (215mila infrazioni), Napoli (130 mila), Roma (138 mila) e Torino (116 mila). Dodicimila invece, gli automobilisti che hanno totalizzato l’azzeramento del monte-punti. Il superamento del limite velocità è in testa alla classifica delle violazioni più frequenti, seguono il mancato uso delle cinture di sicurezza, il passaggio con il semaforo rosso, il mancato rispetto segnaletica stradale, mentre l’uso del telefonino alla guida è all’ultimo posto.

La patente a punti ha quindi prodotto risultati positivi. Anche se l’obiettivo del ministro Lunardi è di ridurre ancora di più il numero di vittime della strada, la maggior parte delle quali sono di solito giovani e ragazzi.

Ma anche per chi è stato poco virtuoso è in arrivo un regalo. Sempre a partire dal 1° luglio sono giornalmente integrati i 20 punti ai titolari di patente che avevano commesso un’infrazione punita con decurtazione di punteggio e che nel corso degli ultimi 2 anni non siano incorsi in altre violazioni per le quali è prevista la riduzione dei punti. I primi beneficiari saranno dunque coloro che avevano commesso infrazioni il 30 giugno 2003, giorno di entrata in vigore della normativa.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il