Pensioni ultime notizie: novità quota 100,mini pensioni, quota 41 dichiarazioni Martucci di Scarfizzi, Cantone, Grossi

La fiducia nelle toghe da parte dei cittadini non è ai livelli di un ventennio fa, ma sulle novità per le pensioni sono state spesso decisive per correggere errori e sanare molte situazioni a rischio.

Pensioni ultime notizie: novità quota 10

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Le ultime notizie raramente ci parlano di novità per le pensioni. Spesso qualche novità arriva non dal Governo ma dalla magistratura che con sentenze e ricorsi di singoli cittadini tenta di modificare eventuali ingiustizie che sono nate con la riforma delle pensioni. (aggiornamento 8.05)

In questo momento non vi è la volontà politica di introdurre novità per le pensioni e spesso sono le sentenze che hanno introdotto novità e sistemato determinati ingiustizie (aggiornamento 15:01)

In un periodo di scarsa volontà da parte degli esecutivi, ci ha pensato la magistratura a intervenire sulle novità per le pensioni con decisioni che hanno fatto la storia. Non solo, ma nelle ultime notizie pensioni hanno spesso provveduto a correggere errori e sviste.

Le ultime posizioni di Paolo Grossi e conseguenze per novità per le pensioni

La fiducia nelle toghe è in calo e all'origine di questo processo di perdita di consenso ci sono tante ragioni, come il conflitto perenne tra rappresentanti e magistratura. Uno scontro che ha visto svilupparsi attacchi ai giudici da parte di un numero crescente di esponenti istituzionali che di fatto ne hanno delegittimato l'azione.

Ma anche diffondere la percezione, in vaste quote della popolazione, di una crescente volontà strumentale nell'agire di alcuni magistrati. In ogni caso è indubbio che alcune decisioni importanti, anche legate alle novità per le pensioni, sono passate dai tribunali. Come non ricordare, ad esempio, le pronunce dell'Alta Corte presieduta da Paolo Grossi.

Tra le tante possiamo ricordare la decisione di respingimento sulla proposta di indire una consultazione popolare per la cancellazione dell'intero impianto delle pensioni adesso in vigore. Ma anche la sentenza con cui gli Ermellini hanno stabilito il rimborso ai pensionati delle somme trattenute dallo Stato. Nella maggior parte dei casi si è trattato di sentenze che hanno fatto storia ovvero hanno bloccato o favorito l'introduzione di novità per le pensioni nell'ordinamento.

Le recenti posizioni di Arturo Martucci di Scarfizzi e impatto su novità per le pensioni

Sono i dati a rivelare una dinamica che non lascia indifferenti: quella della relazione tra l'opinione nazionale e i magistrati. La popolarità e la fiducia raccolte un ventennio fa sotto la spinta dei famose inchieste ha subito un progressivo restringimento. Non c'è più l'entusiasmo di una volta e anche quando la magistratura contabile presieduta da Arturo Martucci di Scarfizzi mette sotto la luce dei riflettori altri casi di sprechi di soldi collettivi, la reazione è molto più tiepida rispetto al recente passato.

Tra l'altro, il ruolo di questi togati si è andato informalmente arricchendo di una parte propositiva. Non basta scoprire e perseguire gli autori di reati, vengono indicate le strade da seguire e offerti suggerimenti, come l'importanza di mantenere i conti in ordine e delle novità per le pensioni, anche e soprattutto nell'ottica di rilanciare l'impiego, sempre alle prese con numeri risicati.

Proprio la spesa nelle pensioni e per la copertura di novità per le pensioni viene monitorata sempre con molta attenzione. Trattandosi di grandi cifre, è facile cadere nella tentazione di approfittarne e mettere in scena truffe e raggiri ai danni delle casse nazionali.

Le ultime affermazioni di Raffaele Cantone e impatto su novità per le pensioni

L'immagine che i cittadini hanno della giustizia è lontana dalla rappresentazione della figura femminile bendata, che con una sorregge la bilancia dai piatti in perfetto equilibrio e con l'altra impugna la spada per colpire i colpevoli. Eppure alcuni togati come Raffaele Cantone, adesso alla guida dell'Autorità nazionale anticorruzione sta conducendo una aspra battaglia per cercare di ripulire il Paese dalle incrostazioni accumulate nel tempo.

E si tratta di scontri duri considerando che deve fronteggiare proprio i decisori e le loro emanazioni. Ed è proprio la corruzione una delle fonti di maggiore spreco di soldi pubblici. Il flusso di ha raggiunto vette così impensabili da rappresentare un piccolo tesoretto che sarebbe stato utile per coprire le spese per introdurre novità per le pensioni ulteriori o provvedimenti di altra natura. Le conclusioni si traggono alla fine, ma è lo stesso Cantone ad aver più volte affermato sia come ci troviamo di dinanzi a un fenomeno molto diffuso con percentuali di corruzioni da non sottovalutare (anche in ambito previdenziale e dunque in ottica novità per le pensioni) e sia il rischio che il suo ruolo venga svuotato di poteri.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il