Ape Volontaria: calcolo convenienza. Simulazioni ed esempi con regole nuovo decreto ufficiale

In arrivo l'APE Volontaria, quando conviene o meno? Ecco una serie di prime risposte, con un calcolatore automatico, esempi e simulazioni attendendo anche una apertura potenziale della platea

Ape Volontaria: calcolo convenienza. Sim

Quando conviene l'Ape Volontaria? Esempi e calcolo automatico



Dopo l'APE Social è il momento dell'ufficializzazione delle regole per l'APE Volontaria che entrereranno in vigore da Settembre, in questo articoli delle simulazioni per verificare quando conviene e a chi conviene accedere all'APE social per poter andare in pensione in anticipo. (aggiornamento 8:15)

L'APE volontaria sta per entrare ufficialmente, entro fine Settembre, e la platea di persone interessate dovrebbe essere di due, trecentomila persone. Ci sono dei casi in cui conviene richiedere l'APE Volontaria? Lo analiziamo in questo articolo con simulazioni, esempi e il rimando al nostro calcolatore online. (aggiornamento 11.01)

Sta per arrivare il DPCM finale, il decreto attuativo per l'Ape Volontaria, l'ultima forma per permettere l'uscita prima, la pensione anticipata pensata dal Governo Renzi prima e poi dal Governo Gentiloni che in pratica le ha concluse e le ha rese attive con Quota 41 e Ape Social che hanno già registrato il tutto esaurito come domande all'INPS.

Dovrebbero interessare potenzialmente 300mila persone, ma potrebbero anche aumentare anche perchè non ci sono grandi aggravi di costo per le Casse dello Stato.

Il vero problema, è, però, la richiesta del prestito che nonostante dai calcoli potrebbe essere in alcuni casi persino vantaggiosa non convince molti cittadini e tanti potrebbero decidere di continuare a lavorare.

Al momento, comunque, nonostante il decreto attuativo è ritornato di nuovo ad essere centrale nelle ultime notizie per le pensioni, vi sono degli elementi che devono essere chiariti ancora per capire anche la convenienza reale o meno.

Il primo riguarda il tasso di interesse di restituzione del prestito che dovrebbe essere sommato anche con la polizza assicurativo intorno al 5%-5,5%, ma con le detrazioni che si dovrebbe ottenere nella dichiarazione dei redditi il costo potrebbe anche essere dimezzato.

Ape volontaria: esempi e simulazioni

Dai nostri calcoli e simulazioni, esempi fatti, fino al 5%, conviene anche a livello economico procedere con la pensione anticipata tramite l'Ape Volontaria dovendo restituire meno di quanto prestato dallo Stato-Banche.

A salire sopra il 5%, questa convenienza viene via via meno, ma è importante capire anche le detrazioni che si potranno portare in dichiarazione dei redditi.

Potranno fare domanda di Ape Volontaria tutte le persone che hanno da Maggio 2017 (quindi anche in via retroattiva quasi certamente) i requisiti necessari ovvero 63 anni e 20 anni di contributi.

Vi potrebbe essere delle facilitazioni anche per lavoratori precoci e usuranti e disoccupati come è stato richiesto dall'Alta Corte, ma è tutto da comprendere se saranno inseriti.

A questo link, vi è il nostro calcolatore automatico per poter simulare se conviene o meno procedere con l'Ape Volontaria e in questo articolo una serie di esempi e simulazioni già fatti ancora sulla convenienza per chi, quando e come

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Gianluca Fiore pubblicato il