Polizze auto: sistemi per pagare meno assicurazioni, ma attenzione a truffe in aumento per Ivass

Il tacito rinnovo è stato per anni una condanna per tutti coloro che, una volta sottoscritto un contratto di assicurazione auto, avessero voluto cambiare e passare ad un’altra compagnia assicurativa

Polizze auto: sistemi per pagare meno as

Tutte le informazioni che possono essere utili sul tacito rinnovo e costi minori con nuova legge Polizze Auto, mentre crescono truffe assicurazione



Un ulteriore sistema per pagare meno l'assicurazione per l'auto, è quello di mettere l'etilometro fisso, che bisogna usare ogni qual volta si usi l'auto, verificando prima della messa in moto se si ha un tasso alcolemico consono. Anche in questo caso come la scatola nera i costi sono tutti dell'assicurazione che installa l'apparecchio e anche quersto sistema per pagare meno la polizza auto è all'interna della nuova legge sulle rc auto e liberalizzazioni (aggiornamento 16:52)

Con la legge nuova vi saranno dei sistemi che garantiranno degli sconti particolari, in primis quello della sctaola nera inserita all'interno dell'auto che registerà tutto quanto avviene duranta la guida e farà fede nei casi di incidenti e in tutte gli alti casi, in cui l'assicurazione dovrà intervenire. Il costo per l'inserimento sarà a carico dell'assicurazione. Ma vi sono altri sistemi che sono previsti da questa nuova legge per diminuire i costi delle assicurazioni auto. (aggiornamento ore 7:54)

Da una parte vi sono una serie di regole nuove che permetteranno di avere degli sconti particolari in dterminati casi, nonostante in altri ritorno il taito rinnovo. E poi vi è la situazione attuale con una serie di differente truffe e negatività per i consumatori che non solo persistono ma aumentano come ha scoperto e denucniato l'Ivass.

L’approvazione da parte della commissione attività produttive della Camera dei Deputati dell’emendamento che abolisce il divieto al tacito rinnovo per le polizze assicurative riguardanti danni e rischi accessori per la Rc Auto ha suscitato molto malcontento tra chi aveva beneficiato della cancellazione del tacito rinnovo. Il passo indietro è di quelli che assomigliano molto a una beffa, visto che tale norma è stata inserita nel cosiddetto ddl Concorrenza approvato dopo due anni di discussione.

Vediamo quali sono le novità sulle Polizze auto. Soprattutto cosa è il tacito rinnovo e se è vero che si è in presenza di costi minori per gli utenti con la nuova legge. Infine, e questa non è una novità, crescono le tariffe legate all’assicurazione. Forse qualcosa non funziona per il verso giusto.

Tacito rinnovo e costi minori nuova legge polizze auto

Il tacito rinnovo è stato per anni una sorta di condanna per tutti coloro che, una volta sottoscritto un contratto di assicurazione sulla propria auto, avessero voluto cambiare e passare ad un’altra compagnia assicurativa, magari più conveniente. Dal dicembre 2013, però, cambiare polizza auto era diventato più facile grazie a un provvedimento del governo Monti grazie al quale per disdire la polizza assicurativa, era sufficiente lasciar scadere il contratto.

Poi si poteva passare ad un’altra compagnia senza bisogno di avvisare la vecchia assicurazione: bastava stipulare una nuova polizza e il gioco era fatto. L’unica scadenza a cui occorreva prestare attenzione era il pagamento della nuova assicurazione, che andava effettuato entro la data di scadenza della vecchia polizza per non rischiare di rimanere scoperti. Tradotto: risparmio di circa 80 euro per gli automobilisti in un periodo che va dal giugno 2012 al 2016. Un provvedimento che ha permesso di sostenere costi minori e che viene spazzato via dalla nuova legge sulle polizze auto.

Polizze auto crescono le truffe

Le polizze auto sono nuovamente finite sotto la lente di ingrandimento. E ancora una volta per un motivo semplice e, purtroppo, ricorrente: questioni di truffa. Stando all’allarme lanciato di recente dall’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, infatti dilagano in Italia le assicurazioni false a danno, ovviamente di coloro che inconsapevolmente hanno sottoscritto una polizza che poi hanno scoperto essere falsa. Per facilitare il riconoscimento di quei siti online che hanno messo in commercio polizze assicurative false per la Rc auto, l’istituto ha pensato di stilare una black list con i nomi dei siti responsabili.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il