BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Torino 2006, una torcia hi-tech firmata Pinfarina

C'è la firma di un designer di prestigio come Pininfarina sulla torcia olimpica di Torino 2006, appena presentata a Milano.



C'è la firma di un designer di prestigio come Pininfarina sulla torcia olimpica di Torino 2006, appena presentata a Milano. Una torcia hi-tech, interpretazione in chiave moderna della tradizionale fiaccola in legno: questa volta, infatti, è il metallo a prendere fuoco e a bruciare. La fiamma quindi avvolge il corpo della torcia, anziché uscire da un foro posto sulla sua sommità, come avveniva nelle edizioni passate.

La torcia firmata Pininfarina è stata studiata per rispondere ai requisiti tecnici previsti dal Comitato olimpico internazionale. Non si spegne nemmeno sotto la pioggia, resiste a neve e vento fino a 120 chilometri all'ora e il fuoco che sprigiona non deve superare i dieci centimetri d'altezza con un'autonomia di 15 minuti. La torcia è alta 765 millimetri e pesa 1,850 chili, prodotta in alluminio con equipaggiamento interno in acciaio, rame e tecnopolimeri. Sarà prodotta in 12 mila esemplari numerati.

Il viaggio della Fiamma Olimpica, che attraverserà tutto il territorio nazionale, avrà inizio da Roma l'8 dicembre 2005, per arrivare, attraverso il percorso di 10 mila tedofori, a Torino il 10 febbraio 2006, in occasione dell'inaugurazione dei XX Giochi Olimpici Invernali. Il primo tedoforo, che riceverà la torcia direttamente dalle mani di Carlo Azeglio Ciampi, sarà Stefano Baldini, medaglia d'oro nella maratona ai Giochi Olimpici di Atene 2004.

In ogni città sono stati annunciati i nomi di tedofori eccellenti: a Milano Giorgio Armani, Linus e Cristina Parodi, a Firenze Andrea Benelli, Jury Chechi e Aldo Montano, a Genova Eraldo Pizzo, a Cagliari Fernando Atzori, a Nuoro Gianfranco Zola, a Palermo Candido Cannavò e Alexandra Araujo, a Napoli Francesco Paolantoni e Lilli Allucci, a Bari Emilio Solfrizzi, Carmela Vincenti e Francesco Attolico, a Bologna Gianluca Basile e Gianmarco Pozzecco, a Venezia Federica Pellegrini e Denis Marconato, a Cortina d'Ampezzo Kristian Ghedina.

Il simbolo dei giochi olimpici invernali è stato presentato oggi a Milano, in una cerimonia a Palazzo Marino. Presenti il sindaco di Milano Gabriele Albertini, il presidente della Provincia Filippo Penati, il presidente della Regione Roberto Formigoni e le istituzioni del Piemonte: il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, il presidente della Regione Piemonte, Enzo Ghigo, e Valentino Castellani, ex sindaco e presidente di 'Torino 2006'.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il