Scioperi in Gran Bretagna negli aeroporti e in Germania nelle Ferrovie: trasporti europei in diffico

Voli aerei e trasporti ferroviari completamente bloccati in Gran Bretagna e Germania a seguito di alcuni scioperi indetti dai lavoratori. Situazione destinata a rimanere invariata se non si troverà in fretta un accordo



Sciopero: la parola riecheggia nei principali aeroporti britannici, che resteranno bloccati per ben tre volte, in gennaio.
Hanno votato a favore della forma più forte di protesta i lavoratori della Unite, potente sindacato che contesta il nuovo piano di risparmi varato dalla direzione della BAA, con il previsto taglio delle pensioni integrative: Brandon Gold, portavoce della Unite, spiega: "Non c'è stata consultazione con i sindacati, prima che la decisione fosse presa: nessuna consultazione sull'impatto, e però stiamo parlando di uno schema pensionistico certamente sano, dal punto di vista finanziario, con un deficit da 21 milioni di sterline, ampiamente compensati da asset intorno ai due miliardi e duecento milioni".

L'astensione dal lavoro avverrà a tre riprese, a partire dal sette gennaio. Gli aeroporti di Heathrow, Gatwick, Edimburgo ed altri resteranno bloccati - se non si troverà un accordo prima - e potrebbero risentirne pesantemente i rientri dalle vacanze, oltre che i viaggi di lavoro.

Situazione simile in Germania, dove tornano in sciopero i macchinisti della Deutsche Bahn, le ferrovie tedesche. Una protesta che fa seguito alla rottura delle trattative tra sindacati e direzioni in materia di aumenti salariali.

Come dice il capo del sindacato organizzatore dello sciopero " i lavoratori non cederanno fintanto che la direzione non permetterà una conclusione favorevole delle trattative. Solo allora sarà sospeso lo sciopero"

Non è la prima volta che le parti cercano un'intesa, all'inizio del mese a seguito di una rottura per due gironi il sistema ferroviario tedesco era stato messo in ginocchio.

I viaggiatori sono consternati.

"Una protesta del genere è indecente senza dimenticare che costa milioni di euro"

Una situazione che non lascia molto margine alla trattativa, un dialogo tra sordi.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il