Export italiano fortissimo in numerosi settori e in tutte le parti del mondo secondo la Bonino

Emma Bonino, il ministro per il Commercio Estero, ringrazia il Presidente del Consiglio Prodi. Grazie a lui, dice, il commercio internazionale potrà contare su nuove risorse



Una coccarda bianco-rosso-nera al petto per ricordare il successo ottenuto all'Onu con il voto della moratoria per le esecuzioni capitali: entrano insieme, a Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio Romano Prodi, il ministro per il Commercio estero Emma Bonino ed il portavoce del Governo Silvio Sircana, per una conferenza stampa sull'export italiano. Settecentomila chilometri percorsi in un anno, "come dire il giro del mondo ogni mese", per promuovere le aziende italiane. Un bilancio di fine anno molto positivo per il nostro paese, che nei primi 9 mesi del 2007 ha visto crescere le esportazioni a 264,8 miliardi cioe' un +11,5% rispetto allo stesso periodo del 2006.

Il ministro radicale non esita a ringraziare il presidente Prodi per il sostegno in questi 18 mesi di governo. "Grazie al suo aiuto e alla nuova legge finanziaria, - ha ricordato la Bonino -  il commercio internazionale potra' contare nel 2008, per la prima volta dopo diversi anni, su un aumento delle risorse a disposizione''. ''Per la promozione -assicura Bonino- avremo 165 milioni di euro, pari a un incremento di oltre il 30 per cento''.

Soddisfazione reciproca per il lavoro svolto, con uno scambio di battute sulla durata del governo, a metà tra analisi politica e pronostico ben augurante. "Per portare a termine il mio compito mi servirebbero altri 18 mesi" dice la Bonino "Facciamo 60 meno 18" le risponde il presidente del Consiglio.

Il Made in Italy conquista i mercati internazionali, e la quota dell'Italia nel commercio mondiale è così passata dal 3,4% dello scorso anno al 3,6% di questo. "Quindi non parliamo di protezionismo, perché parlare di protezionismo significherebbe suicidio".

Ha detto il premier Romano Prodi.  ''Devo dire che è gratificante di questi tempi fare il ministro del Commercio internazionale - dice Emma Bonino - di un paese come questo. Vendiamo di tutto, e in tutto il mondo: elicotteri agli americani, spumante ai russi, occhiali ai coreani, divani ai tedeschi, yacht ai francesi, formaggio fino in Giappone. Non vendiamo ancora frigoriferi agli eschimesi, o termosifoni ai tuareg, ma ci stiamo lavorando!'', rileva con una battuta il ministro.  

Oltre ai dati sull'interscambio italiano di quest'anno, il ministro del Commercio Internazionale, Emma Bonino è intervenuta anche sulla vicenda Alitalia, affermando che "Italianita' significa tutelare 50 milioni di italiani che viaggiano anche se la compagnia aerea e' esquimese".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il