Funghi: alimenti con tanti benefici, dimagrante e antibiotico. Ricette, Saghe Porcini e truffe da evitare

Arriva la stagione dei funghi: ecco alcuni preziosi consigli da seguire. In quanti sanno che le tante varietà custodiscono preziose proprietà benefiche per la salute?

Funghi: alimenti con tanti benefici, dim

Funghi: tante ricette gustose



I Funghi sono un alimento che possiede numerosi benefici alcuni dei quali poco conosciuti, come ad esempio quelli dimagranti o numerosi altri. Ma sono anche molto buoni da mangiare e si possono fare in mille modoi diversi e poi adesso è il momento delle saghe e delle feste, da non perdere.

Che autunno sarebbe senza i funghi. Il bello è che accanto ai tanti sapori, uno per ogni varietà, si affiancano i tanti benefici che questo alimento porta con sé. E nella maggior parte dei casi si rimane piuttosto sorpresi perché non tutti ne sono a conoscenza. Potenza di madre natura che è in grado di sorprendere chi si prende cura di lei. Tanto per fare un esempio, c'è li utilizza come una sorta di antibiotico naturale, anche in ottica prevenzione di possibili malanni. E poi, la moltiplicazione di sagre dedicate ai funghi sono la dimostrazione di come i funghi siano graditi in tutte le latitudini. In fin dei conti, questo è il momento ideale per consumarli freschi ovvero con il pieno delle loro proprietà benefiche.

Funghi: tante varietà e tanti benefici

Questa parte dell'anno si identifica allora in maniera quasi totale con i funghi, alimento consumato in tanti modi diversi. E non solo per la loro varietà, ma anche per la versatilità di utilizzo in cucina. Dalle tagliatelle all’abbinamento con le patate, dalle salsine a mo' di bruschetta al tradizionale risotto, dalle torte salate alle minestre con orzo, chiunque può trovare il suo piatto ideale. Siamo infatti davanti a un alimento poco calorico e dal grande sapore: per il 90% sono formati da acqua. In pochi, però, sanno, che i funghi presentano molte proprietà benefiche grazie alla ricchezza di sostanze antiossidanti e di minerali di cui sono dotati. Quelli selvatici, ad esempio, come i porcini, sono portatori di vitamina D, indispensabile per le ossa, e quasi tutti di vitamina B, utile per l’equilibrio del sistema nervoso. Grazie alla presenza della fibra beta-glucano, diventano strategici nella regolazione del metabolismo e per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo. Qualche varietà da ricordare?

  1. boletus edilus e le sue varietà (le principali commestibili sono Boletus aereus, aestivalis e pinophilus)
  2. ovoli (Amanita caesaria)
  3. inferli (Cantharellus cibarius) o gallinacci, gallitule, galletti, gaddiniedde o garitule
  4. chiodini (Armillaria mellea)

Anche dimagrante

E chi l'avrebbe mai detto che i funghi potessero aiutare a dimagrarire? Non tutti, naturalmente, ma solo alcune varietà specifiche, come gli Shiitake. Anche se si tratta di un prodotto originario dei Paesi orientali, si trova con una certa facilità anche dalle nostri parti. Il segreto? Sono due: innanzitutto i nove aminoacidi essenziali che mantenere vivo il metabolismo. In seconda battuta il germanio, il ferro e le fibre che contribuiscono ad assorbire zuccheri e grassi che provocano l'aumento di peso. Insomma, si tratta di un alimento che può rientrare a pieno titolo nei regimi alimentari per chi ha desiderio e necessità di dimagrarire.

A caccia di funghi: come fare

Quali sono i consigli per chi, poco esperto, decide di andare a caccia di funghi nei boschi? Per la raccolta è sempre preferibile un cestino di vimini così da evitare la formazione della condensa che potrebbe rendere tossici anche i funghi commestibili; mai strapparli o tagliarli con un coltello bensì prenderli interi; pulirli appena arrivati a casa per eliminare bachi, insetti, parassiti e sbarazzarsi dello sporco; evitare quelli cresciuti ai bordi delle strade trafficate perché hanno assorbito i gas di scarico delle auto; eventualmente congelarli solo dopo averli sbollentati per circa due minuti.

Meglio cucinare i funghi appena raccolti o acquistati evitando pentole di rame, di alluminio o realizzate in ferro. Chi sceglie la cottura sulla griglia deve ricordare di inciderli per permettere la penetrazione del calore. Se sono troppi grossi occorre tagliarli a fette. Non ci sono problemi a unire quelli grandi e piccoli, ma è preferibile mantenere una uniformità nelle dimensioni. Molti cuochi invitano a mettere da parte la cipolla in sede di cottura per evitare che il sapore del fungo venga coperto. Sono poche le varietà di funghi che possono essere consumate crude. Su tutti ci sono gli ovuli e alcuni boleti. Nella maggior parte dei casi occorre passare dalla cottura sia per dare loro consistenza sia per eliminare piccole tracce di tossicità. Proprio questo è uno degli aspetti a cui prestare molta attenzione, soprattutto se si va personalmente a caccia di funghi.

Le saghe

Tantissimi gli appuntamenti per mangiare e gustasri un bel piatto di funghi, ma anche spezzatino e funchi, o funghi fritti e tante altra verità di ricette.
Tra le tantissime saghe e sagre che dir si voglia e manifestazioni, abbiamo scelto di quetso sabato e domenica

  1. Sagra del fungo porcino"  a Motta Visconti a Milano, la 40esima edizione della Sagra del Fungo Porcino
  2. Sagra del Fungo Porcino ad Oriolo Romano a Viterbo che lo scorso week-end ha avuto un grandissimo successo
  3.  Castelcivita nel Cilento, sagra del fungo porcino inc ollaborazione con una serie di Comuni sul territori

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il