Kenya: elezioni criticate dall'Unione Europea, mentre si registrano centinaia di morti e sfollati

Lo scrutinio dei voti è stato criticato dall'Unione Europea che vuole l'apertura di un'inchiesta mentre sono si registrano centinaia di morti e migliaia di sfollati



La Croce Rossa  ha parlato di un "massacro insensato" e ha riferito che sono quasi 300 le vittime delle violenze scoppiate il 27 dicembre, dopo la riconferma di Mwai Kibaki alla presidenza del Kenya

Lo scrutinio dei voti è stato criticato dall'Unione Europea che vuole l'apertura di un'inchiesta.

Nella parte occidentale del Kenya centinaia di case e capanne sono state incendiate, come a Eldoret dove a finire vittime delle violenze sono state una cinquantina di persone che si erano rifugiate in una chiesa. Un gruppo di giovani ha dato fuoco all'edificio.

Il capo dell'opposizione Raila Odinga, che accusa Kibaki di brogli, ha esortato a manifestare pacificamente giovedì prossimo e ha lanciato un appello per la fine delle violenze:

Molti hanno perso la casa, come a Mhatare, bidonville di Nairobi dove vive mezzo milione di persone. Gli sfollati sono almeno 70mila e diverse centinaia di persone, gran parte di etnia Kikuyu, quella di Kibaki, stanno raggiungendo l'Uganda

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il