Equitalia severa nel riscuote multe, ma non paga fornitori alla scadenza

Da qualunque parte si guardi, i ritardi nel pagamento dei fornitori caratterizzano la pubblica amministrazione sia a livello centrale e sia a livello locale.

Equitalia severa nel riscuote multe, ma

Equitalia: intransigente pagamenti multe



Se da una parte la Pubblica Amministrazione è intransigente con cittadini e aziende nel riscuotere tasse, multe, cartelle dall'altra quando si è lei a dover pagare non si comporta allo stesso modo e fornitori della PA spesso sono ridotti al lastrico o addirittura chiudono a causa dei ritardi dei pagamenti delle amministrazioni e aziende statali.

La situazione ha un carattere paradossale: Equitalia è tanto intransigente nel riscuotere le tasse quanto disinvolta nel pagare i fornitori. La denuncia dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese Mestre è chiara: ha saldato le fatture in ritardo rispetto ai tempi fissati dalla normativa. In media 13 giorni oltre i termini. Volendo entrare nel dettaglio dei dati del Ministero dell'Economia sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni, tra le amministrazioni provinciali e le Città metropolitane la maglia nera è indossata dalla Provincia di Verbano Cusio Ossola La più veloce a saldare i debiti è la Provincia di Udine che anticipa la scadenza di 22 giorni. A Roma fino a 270 giorni di ritardo pagamenti da parte delle Aziende sanitarie. Tra quest'ultime, le più virtuose si trovano in Lombardia. Pesantissima anche la situazione dei fornitori a livello comunale, che devono aspettare anche oltre 400 giorni.

Cos'è Equitalia

Equitalia è l'ex società pubblica di riscossione, partecipata dall'Agenzia delle entrate e dall'Inps, rispettivamente al 51 e al 49 per cento, che opera su tutto il territorio nazionale ad esclusione della Sicilia. Le attività sono disciplinate da norme ordinarie e speciali che prevedono l'obbligatorietà dell'azione esecutiva sulla totalità dei soggetti per il recupero di ogni credito, senza alcuna discrezionalità e regolano le relative procedure di riscossione.

Prima del passaggio di consegna, Equitalia agiva per la riscossione coattiva su mandato dei vari enti creditori e sulla base di elenchi contenti i dati dei contribuenti morosi e dei loro debiti. Tutti i processi aziendali sono focalizzati a garantire la gestione univoca e integrata del contribuente attraverso un'organizzazione trasversale. Tutte le attività sono pianificate e realizzate a partire dal codice fiscale del contribuente, al di là dal tipo di ente impositore o dalla natura del debito da riscuotere.

I maggiori ritardi sono come sempre a livello centrale

I più consistenti ritardi si registrano nei pagamenti delle pubbliche amministrazioni da parte di molti dicastero. Se dalle parti del Viminale hanno saldato le fatture con 58 giorni medi ponderati di ritardo, in via Arenula lo ha fatto dopo 52, il Ministero della Difesa dopo 46 e quello Sviluppo Economico dopo 38. I più virtuosi sono stati il dicastero dell'Ambiente, che ha anticipato il saldo fattura di sette giorni, la Farnesina e il Tesoro: entrambi, hanno liquidato i fornitori quattro giorni prima della scadenza di pagamento.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il