Dieta dei muscoli: sette alimenti, senza sport per scolpire parti desiderate con innovativo sistema

Nuova dieta dei muscoli per tonificare e scolpire il proprio corpo: cosa prevede, come funziona e alimenti da consumare

Dieta dei muscoli: sette alimenti, senza

Dieta muscoli sette alimenti dimagrire punti chiave



La dieta dei muscoli permette con un innovativo sistema basato principalmente ma non solo su sette alimenti di poter scolpire glutei, pancia e tutte le parti che più si desiderano. Ecco come funziona

Mentre c'è chi inizia a fare una dieta per perdere peso, costante pensiero di ogni persona ormai, c'è, d'altro canto, chi punta a ridefinire il proprio corpo e scolpirlo. Sono gli amanti dei muscoli e di quella famigerata tartaruga che fino a poco tempo fa pochi vantavano ma che oggi sembra essere diventata un vero e proprio must per tutti. Per definire il proprio corpo dando tonicità al muscolo è necessario seguire una ferrea alimentazione che si basi essenzialmente su una serie di alimenti capaci di apportare ai muscoli stessi il fabbisogno necessario per il loro sviluppo. Vediamo, dunque, come funziona la cosiddetta dieta dei muscoli.

Dieta dei muscoli: come funziona

La dieta dei muscoli, così battezzata proprio per gli appassionati del corpo scolpito, permette di ridurre il grasso tonificando il muscolo e si basa su un programma alimentare messo a punto da un esperto di fitness, istruttore delle Forze Operative Speciali degli Stati Uniti, Mark Lauren, che insegna a gestire qualità e quantità delle calorie assunte, esaltando la capacità dell’organismo di bruciare i grassi e abituando il corpo a sfruttare il grasso corporeo immagazzinato per produrre energia. La dieta dei muscoli si basa sulla ciclizzazione delle calorie che prevede, appunto, cicli diversi di quantità di calorie e carboidrati per mantenere attivo il metabolismo e impedire che rallenti o si blocchi, in modo da garantire costanza alla modalità bruciagrassi. Questo programma alimentare prevede, per esempio:

  1. per tre settimane un consumo un’alimentazione più ricca di calorie;
  2. per due settimane una dieta ipocalorica;
  3. per una settimana una forte riduzione di assunzione delle calorie.

Passando dal blocco 3 al blocco 2, al blocco 1 si mangerà sempre meno, in maniera sempre graduale, ma prevedendo una serie di alimenti sempre diversi che nonostante la riduzione di quantità garantiranno comunque un senso di sazietà.

Dieta dei muscoli: cosa prevede e alimenti privilegiati

La dieta dei muscoli si basa sul consumo di sette gruppi di alimenti: carne, pesce, uova, verdura, frutta, cereali, noci e semi, considerati cibi salutari perché poco trattati, quasi uguali agli originari, e di condimenti come succo di limone, spezie, erbe, aceto, salse piccanti, senape, oli vegetali, confettura di frutta, ketchup, salsa di soia, a basso contenuto di grassi e zuccheri. Una volta capiti gli alimenti da consumare, prima di affrontare i tre blocchi sopra riportati, bisognerà partire da quella che è stata definita da Lauren la settimana zero, che sarebbe una fase iniziale della durata, appunto, di sette giorni, in cui iniziare ad avviarsi al cambiamento. Sette giorni, dunque, che prevedono sette step diversi:

  1. il primo giorno prevede l’eliminazione di bevande gassate, alcoliche, succhi, cocktail;
  2. il secondo giorno prevede la possibilità di mangiare un’insalata verde al giorno;
  3. il terzo giorno prevede la pianificazione del primo menu settimanale;
  4. il quarto giorno prevede l’eliminazione di tutto il cibo spazzatura in frigo e nella dispensa;
  5. il quinto giorno è quello in cui iniziare a porsi, e scrivere, i propri obiettivi;
  6. il sesto giorno è quello in cui bisognerà fare la lista della spesa in base al programma alimentare settimanale;
  7. il settimo giorno dovrebbe essere di digiuno, per depurare il corpo in vista del nuovo regime alimentare che si andrà a seguire.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il