Dieta vichinga simile alla nordica: benefici cervello, cuore in forma e senza contare calorie

Come funziona e cosa prevede la dieta nordica: differenze con la dieta mediterranea e tutti i benefici garantiti a chi la segue

Dieta vichinga simile alla nordica: bene

Dieta vichinga calorie benefici cervello cuore



La dicotomia Nord-Sud si può declinare anche sotto il profilo alimentare. O meglio, per essere più precisi, per gli aspetti che riguardano le diete. Vediamo come funziona la dieta vichinga o nordica che non contempla le calorie e offre benefici non indifferenti per cuore e cervello.

Insieme alle nuove diete del momento, tra dieta Rina, dieta Sirt, dieta alcalina tra le diete in voga spicca anche la dieta nordica, o anche conosciuta come vichinga, che come base non prevede alcun limite di consumo di calorie e garantisce benessere e perfetta salute di cervello e cuore. Tanti ritengono che la dieta nordica sia molto simile alla dieta mediterranea perché sostanzialmente si tratta di due regimi alimentari che prevedono il consumo degli stessi cibi, soprattutto naturali e di stagione, con qualche piccola differenza.

Dieta nordica: cosa prevede

Rispetto alla dieta mediterranea, però, la dieta nordica prevede un grande consumo di alimenti come:

  1. salmone;
  2. renne;
  3. aringhe;
  4. frutti di bosco;
  5. pane di segale;
  6. latticini di capra;
  7. cavoli;
  8. broccoli nordici;
  9. insalata a foglia verde.

E', dunque, previsto un alto consumo di pesce, dunque, insieme a frutta, verdure e riso, prevedendo, allo stesso tempo, una riduzione del consumo di zuccheri, burro, patate, carote e vino. Tre i principi fondamentali su cui si basa essenzialmente la dieta nordica:

  1. consumo di proteine, carne e soprattutto pesce;
  2. consumo di verdure a foglia verde, che contengono antiossidanti;
  3. consumo di acidi grassi omega-3, elemento di cui il pesce nordico è particolarmente ricco.

Altro principio su cui si basa questa dieta è quello di non prevede in alcun modo il calcolo delle calorie: non si tratta infatti di un regime che prevede un consumo controllato di calorie, si possono mangiare gli alimenti previsti nelle quantità che si desidera, ma la regola essenziale è quella di bandire letteralmente cibi che fanno male come snack, merendine, burro e preferire sempre yogurt e frutti di stagione come spuntini e merende.

Dieta nordica: i benefici per cuore e cervello

Se attentamente seguita, grazie soprattutto al consumo di pesce e verdura, la dieta nordica, oltre a pemrttere di rimanere in forma grazie ai pochi grassi previsti, è in grado di assicurare ottimi benefici a cuore e cervello contribuendo, pertanto, a mantenere in salute più a lungo le persone. Secondo un recente studio dell’università di Lund, in Svezia, infatti, i livelli di colesterolo LDL cattivo si abbassano molto in chi segue la dieta nordica, scongiurando pertanto il rischio di malattie cardiovascolari e preservando la circolazione sanguigna. Ma non solo: un altro recente studio presentato a Londra alla conferenza dell’Alzheimer’s Association International ha dimostrato come questa dieta possa rivelarsi protettiva anche per la salute del cervello. Sembra, infatti, che riesca a ritardare la progressione della demenza senile. Secondo lo studio condotto dall’istituto Karolinska in Svezia su circa 2200 persone per 6 anni chi segue la dieta nordica non correrebbe il rischio di declini cognitivi e di memoria.  

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il