Pensioni ultime notizie, tutto fermo o bloccato in Manovra Finanziaria

Da revisione delle aspettative di vita a novità per le pensioni di miglioramento: tutto al momento fermo per prossima manovra

Pensioni ultime notizie, tutto fermo o b

pensioni novità bloccate manovra finanziaria



Tutto fermo o bloccato per le novità per le pensioni attese con la prossima manovra finanziaria: le ultime notizie non sono certo positive per tutti coloro che attendevano modifiche all’attuale sistema di pensioni entro la fine di quest’anno, anno che, dopo tanti annunci e ipotesi di lavoro rese note nel corso degli scorsi mesi, sembrava potesse essere quello giusto, finalmente, anche per l’approvazione delle importanti novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza alcuna penalità. Ma non solo queste ultime novità per le pensioni sono state ancora una volta rimandate perché considerate troppo costose, nonostante nel corso dell’anno siano stati approvati provvedimenti ben più costosi, è possibile che anche per quanto riguarda le altre richieste di novità per le pensioni, considerate minime, non si riuscirà a far nulla con la prossima manovra.

Bloccate le novità per le pensioni di revisione delle aspettative di vita

La prima richiesta di novità per le pensioni che, come confermano le ultime notizie, riceverà di certo una risposta ufficiale negativa è quella relativa alla revisione del sistema delle aspettative di vita, soprattutto all’indomani delle ultime notizie sulle posizioni rese note da autorevoli organismi come Bankitalia e Corte dei Conti che hanno chiaramente invitato l’esecutivo a non toccare questo sistema, lasciando le norme pensionistiche in generale ancora così come sono. A sostenere queste posizioni, il presidente dell’Inps, secondo cui una revisione del meccanismo delle aspettative di vita potrebbe avere solo un impatto fortemente negativo sui conti pubblici. Dello stesso parere anche il Ministero dell’Economia.

Eppure forze sociali e partiti rilanciano sulla questione, ma le ultime notizie confermano come le stesse nuove risoluzioni presentate in Aula dai partiti siano state bloccate. In particolare, M5S, Lega, parte di Forza Italia e Pd hanno presentato risoluzioni volte a:

  1. rivedere le differenti aspettative di vita e inserire tra le categorie di lavoratori impegnati in attività usuranti anche gli operatori socio-sanitari;
  2. rivedere il meccanismo di aumento dell'età pensionabile in base all’aumento dell'aspettativa di vita ed estendere la lista delle attività da considerare usuranti per andare in pensione prima;
  3. rivedere l’aumento dell'età pensionabile che dovrebbe scattare dal primo gennaio 2019 in relazione all’incremento dell'aspettativa di vita;
  4. adeguare i requisiti per andare in pensione in relazione all'aumento all'aspettativa di vita;
  5. rivedere il sistema di adeguamento dei requisiti pensionistici in base agli aumenti delle aspettative di vita.

Si tratta di cinque risoluzioni per novità per le pensioni di revisione delle aspettative di vita che seguono la presentazione di un Ddl da parte della Lega che solo qualche settimana fa, come confermano le ultime notizie, ha chiesto che il sistema delle aspettative di vita venisse congelato almeno fino al 2022 per garantire un veritiero cambiamento dell’età pensionabile, considerando che, come accertato dalle ultime e ultimissime notizie, dal 2015 le aspettative di vita hanno subito un forte calo e non sonio aumentate.

Novità per le pensioni generale bloccate per nuova manovra

Al momento, dunque, è certo che le novità per le pensioni bloccate e che non rientreranno nella nuova manovra finanziaria riguardano:

  1. novità per le pensioni di quota 100;
  2. novità per le pensioni di quota 41 per tutti;
  3. novità per le pensioni di revisione delle aspettative di vita.

Si attendono ancora risposte ufficiali relative alle richieste di novità per le pensioni di miglioramento di ape social e quota 41 e novità per le pensioni per le donne, misure che sembravano essere ormai in dirittura di approvazione ma che, dopo le ultime notizie sul def, non sono poi più così scontate, considerando che nello stesso def non è stato fatto alcun accenno a questi interventi. Quali cambiamenti pensionistici aspettarsi, dunque, fino all’approvazione finale della nuova manovra? E quante possibilità ci sono che effettivamente qualche novità per le pensioni arrivi entro fine anno?

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il