Assicurazioni: sempre più online scelte da italiani. La convenienza e le truffe

Le assicurazioni online presentano una convenienza che può essere anche quella di non doversi recare in un apposito ufficio, ma si possono stipulare stando seduti comodamente anche sul divani di casa

Assicurazioni: sempre più online scelte

Sempre più italiani scelgono le assicurazioni online. Convenienza si, ma attenzione alle truffe



L’evoluzione di una società si percepisce anche dall’utilizzo che questa società fa della tecnologia disponibile. In tempi moderni il metro di paragone principale può essere considerato il grado di digitalizzazione dei servizi e la conseguente capacità dei cittadini di sfruttare questa tecnologia per avere condizioni di vita migliori. Bene, per quel che riguarda il comparto assicurativo sembra proprio che l’Italia abbia superato qualche imbarazzo iniziale. Se si vuole considerare per buono il discorso che abbiamo appena ultimato allora il fatto che si registra un deciso aumento delle assicurazioni, sempre più online stando alle scelte degli italiani, è un chiaro segnale che ormai internet è entrato davvero nella vita quotidiana di tutti e non solo dei più giovani che, magari ne potranno fare un uso più disinvolto.

Ma ormai non è più una rarità incontrare per strada anziani o adulti che smanettano con il loro smartphone e si lamentano del fatto che, magari, la linea non va come dovrebbe. Ovviamente le assicurazioni online presentano una convenienza che può essere anche solo quella di non doversi recare in un apposito ufficio, ma si possono stipulare stando seduti comodamente anche da casa. Ma attenzione alle truffe che, purtroppo, sono sempre in agguato.

Italiani è amore per le assicurazioni online

Gli italiani quindi stanno dichiarando in misura sempre maggiore il loro amore per le assicurazioni online. La fiducia cresce in maniera costante come hanno dimostrato gli ultimi dati secondo i quali il numero di italiani che ha chiesto almeno un preventivo online per l’eventuale stipula dell’assicurazione arriva quasi a due milioni. Ma sono tutti gli indicatori a segnalare chiaramente che ormai l’utilizzo del web, anche per informarsi sulle varie tariffe per scegliere la migliore sul mercato è stato ormai sdoganato in maniera generale.

Sempre più uomini, donne, giovani e meno giovani trovano le risposte che stavano cercando magari da tempo proprio sul web. Che, di conseguenza è diventato una sorta di vademecum che si può consultare ogni qual volta se ne sente la necessità. C’è grande fiducia nello strumento dunque e le compagnie provano a sfruttare questo aspetto per riuscire ad interpretare le esigenze della vasta e potenziale platea di clienti per proporre offerte sempre più mirate.

La convenienza e le truffe

Senza troppi giri di parole. Uno degli elementi principali che spinge un numero sempre crescente di italiani a scegliere le assicurazioni online è la convenienza. Quasi la metà di questi ha infatti chiesto almeno un preventivo online per riuscire ad avere informazioni più dettagliate sulle varie polizze e scegliere, ma non obbligatoriamente, quella che sembra la più conveniente. E sembra proprio che questa tendenza sia destinata ad aumentare. Nel prossimo futuro, infatti il numero di italiani che ricercherà sul web l’assicurazione su misura rispetto alle proprie esigenze salirà a sei milioni.

Un esercito dunque che si rivolgerà a internet per trovare l’assicurazione da cucire addosso alle proprie esigenze, non solo auto, ma anche per la casa, per la vita, insomma in generale, sul web. Numero che arriva a nove milioni se si aggiungono anche quelli che vogliono acquistare altri tipi di prodotti. Ma bisogna fare attenzione alle truffe che, purtroppo, rappresenta un aspetto ricorrente sul web. La dematerializzazione dei rapporti può avere questo triste risvolto. Ma non è difficile difendersi dai tentativi di truffa. Basta rivolgersi solo ai portali sicuri ed informarsi sempre sull’agenzia e sulle sue offerte.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il