Dieta detox per purificarsi o dimagrire alternative a dieta chetogenica e altri tipi

I momenti migliori e consigliati per seguire la dieta detox: cosa prevede, benefici e risultati anche in breve periodo

Dieta detox per purificarsi o dimagrire

Dieta detox pranzo weekend momenti migliori



La dieta detox può essere decisa di essere intrapresa per due motivi fondamentali. O con il solo scopo di purificarsi dalle scorie in eccesso in determinati momenti oppure per dimagrire.

La Dieta detox che in tanti ormai scelgono di seguire per pulire il proprio organismo più che una dieta vera e propria prevede un regime basato sul consumo di alimenti disintossicanti l'organismo, ricchi di nutrienti utili come vitamine, minerali, altri antiossidanti e fitoelementi ma che, secondo alcuni esperti, se seguita per troppo tempo, potrebbe portare a carenze nutrizionali ed essere considerata un metodo salutare. Di solito, infatti, la dieta detox si segue per una settimana e prevedendo, innanzitutto, l'eliminazione di alcune bevande come caffè, bibite gassate e zuccherate, e alcolici, e dei cibi considerati grassi, come insaccati, dolci, fritture, burro, e, al contrario, un grande consumo di acqua, almeno due litri al giorno.

Come funziona la dieta detox

Insieme al consumo abbondante di acqua, i consigli per una buona dieta detox sono:

  1. mangiare tanta frutta e verdura, meglio se di stagione;
  2. consumare ortaggi, come lattuga, soncino, rucola, scarola e cicoria, che hanno un alto potere depurante;
  3. limitare il consumo di carne rossa e formaggi, soprattutto stagionati;
  4. scegliere cibi depurativi, per mantenere puliti fegato e intestino, e preferire pertanto insieme a frutta, verdura, fagioli, noci, cereali integrali, proteine magre e probiotici;
  5. evitare cibi conservati, fritti o pieni di zucchero;
  6. dormire bene, per favorire un totale rigeneramento del corpo, sia a livello mentale, sia a livello fisico di rigenerazione cellulare.  

Momenti migliori per seguire una dieta detox

Insieme agli alimenti consigliati per una buona riuscita della cosiddetta dieta detox, recenti ricerche hanno dimostrato come vi siano anche dei tempi consigliati e precisi per una buona riuscita della dieta detox. E si tratterebbe del momento del pranzo e del week end, due giorni per depurare il corpo, di totale relax e tempo da dedicare a se stessi senza lo stress di orari e corsa a lavoro. Nei giorni del week end, dovrebbero, dunque, essere aboliti:

  1. i cibi allergenici e gli stimolanti come caffeina, bevande alcoliche e bevande zuccherate;
  2. cereali con glutine (grano, orzo e segale);
  3. prodotti caseari a eccezione dello yogurt.

E si dovrà far spazio a un bicchiere di acqua calda con il succo di mezzo limone appena svegli, sia sabato che domenica; verdure cotte, preferibilmente bollite, tè alle erbe e limonata alle spezie, acqua di cocco, latte di noci.

Per chi, invece, scegliesse la pausa pranzo come momento detox, da ripetere anche per una intera settimana, il consiglio sul cibo da consumare potrebbe essere quello di prepararsi il pranzo da ufficio contenete soprattutto verdure, che stimolano l'attività del fegato, favorendo la produzione di bile, che potrebbero condire il riso Venere nero integrale, che controlla gli stati infiammatori, grazie al contenuto in fitonutrienti antiossidanti, e ripulisce le arterie dai depositi di grasso. O si potrebbe preparare riso con succo e scorza di limone grattugiata, che stimola la digestione e disintossica, abbassando il livello degli acidi urici. Assolutamente banditi carboidrati raffinati, come pasta, pane bianco, biscotti, cereali da colazione, zucchero bianco e dolcificanti artificiali, bevande gassate e zuccherati, caffeina, carne e formaggi.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il