Fiat in Cina: obbiettivo vendere tre volte tanto in tre anni rispetto ai numeri attuali

Fiat in accordo con Chery vuole sfondare nel mercato cinese con le proprie autovetture



Il nuovo partner del Gruppo torinese sarà Chery, che già da agosto coopera con Fiat per la fornitura di 100.000 motori all'anno.

L'obbiettivo della Fiat è vendere 260.000 unità all'anno entro il 2010 in Cina, ovvero decuplicare la propria presenza nel giro di tre anni.

Oggi una fonte interna Chery ha affermato che da quest'anno prenderà il via una cooperazione che riguarderà l'assemblaggio di Fiat Linea, Grande Punto e Bravo destinate al mercato cinese, dove per la verità il Lingotto non ha mai sfondato. Nel 2006 infatti sono state vendute solamente 32.000 unità, ma sicuramente grazie ai nuovi modelli (pensiamo soprattutto alla Grande Punto, protagonista di formidabili exploit in Brasile) la strada di Fiat China si fa in discesa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il