Globalizzazione non porta ordine e benessere: denuncia di Papa Benedetto XVI

La globalizzazione non significa 'ordine' e 'benessere' rimarca Papa Benedetto XVI, durante l’Angelus dell'Epifania, celebrata nella basilica di San Pietro



La globalizzazione non significa "ordine" e "benessere" rimarca Papa Benedetto XVI, durante l’Angelus dell'Epifania, celebrata nella basilica di San Pietro davanti a cardinali, vescovi, membri del corpo diplomatico e semplici fedeli, aggiungendo che 'i conflitti per la supremazia economica e l'accaparramento delle risorse energetiche, idriche e delle materie prime rendono difficile il lavoro di quanti, ad ogni livello, si sforzano di costruire un mondo giusto e solidale'.
'Uomini e donne di ogni generazione nel loro peregrinare hanno bisogno di essere orientati: quale stella possono dunque seguire?'.

Si chiede il Papa nel giorno in cui la Chiesa celebra l'arrivo dei Magi davanti alla mangiatoia di Gesù in fasce.

'Anche la Chiesa - rimarca Benedetto XVI - svolge per l'umanità la missione della stella; ma qualcosa del genere si può dire di ogni cristiano, chiamato a rischiarare con la parola e la testimonianza della vita i passi dei fratelli. Quanto è importante allora - sottolinea il Papa - che noi cristiani siamo fedeli alla nostra vocazione'.

Dopo l'Angelus ricordando che "oggi si celebra la Giornata Missionaria Mondiale dell'Infanzia", Benedetto XVI ha lodato oggi le "migliaia di bambini" che nel mondo "vanno incontro alle necessità di altri bambini, spinti dall'amore che il Figlio di Dio, fattosi fanciullo, ha portato sulla terra".

"Da più di 160 anni - ha detto - per iniziativa del vescovo francese Charles de Forbin Janson, l'Infanzia di Gesù è diventata l'icona per l'impegno dei bambini cristiani che aiutano la Chiesa nel suo compito di evangelizzazione con la preghiera, il sacrificio e i gesti di solidarietà. Dico grazie - ha concluso - a questi piccoli e prego perchè siano sempre missionari del Vangelo. Ringrazio anche i loro animatori, che li accompagnano sulla strada della generosità, della fraternità, della fede gioiosa che genera speranza".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il