Pace tra Israele e Palestina: un accordo sarà presto firmato secondo Bush

Sono convinto che ci sarà un accordo di pace prima della fine del mio mandato” ha detto Bush.



Oggi gli ho parlato di cosa possiamo fare per aiutare i palestinesi, li stiamo aiutando finanziariamente. Abbiamo parlato anche della necessità di lottare contro gli estremisti” ha dichiarato il Presidente americano George W. Bush al termine dell’incontro con il suo omologo palestinese Abu Mazen, all’indomani dell’incontro con il primo ministro israeliano Ehud Olmert.

Ad attenderlo, oltre alle imponenti misure di sicurezza, anche un picchetto d’onore, che lo ha salutato mentre procedeva sul tappeto rosso steso in suo onore all’ingresso della Muqata.

“La sfida davanti a israeliani e palestinesi è la capacità di affrontare le questioni chiave al centro del conflitto e gli Stati Uniti sono pronti a dare il loro aiuto. Il presidente Abbas deve incontrarsi con il suo omologo Olmert e trovare una strada per la pace. Sono convinto che ci sarà un accordo di pace prima della fine del mio mandato” ha aggiunto Bush.

“Quella del presidente una vita storica che ci da una grande speranza” ha detto invece Abu Mazen.
“La pace è una opzione strategica per i palestinesi”, ha aggiunto il presidente dell’Anp precisando che il suo Governo sta adottando passi concreti verso l’istituzione di un regime democratico, in vista della costituzione di uno stato palestinese indipendente con Gerusalemme est per capitale.

Ora Bush lascerà Ramallah e proseguirà per la sua prima visita in Cisgiordania spostandosi a Betlemme.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il