Tasse, imposte e multe del Fisco sbagliate ? Come fare ricorso anche gratuito

Tasse comunali o richieste dall'erario sbagliate ? Magari richieste due volte quando la si è già pagata ?



Tasse comunali o richieste dall'erario sbagliate ? Magari richieste due volte quando la si è già pagata ?

La soluzione è relativamente semplice grazie all'esistenza delle Commissioni Tributarie, organi speciali che hanno la competenza nelle controversie in materia tributaria, riguardo ai tributi di ogni genere.

Rivolgendosi al giudice tributario in sostanza è possibile chiedere l'annullamento o la modifica di un atto e anche bloccare un eventuale pignoramento.

Il ricorso deve essere proposto entro 60 giorni dalla notifica dell'atto impugnato rivolgendosi all'ufficio responsabile indicato nella cartella stessa.

Per controversie riguardanti tributi in contestazione fino ad € 2.582,28, il ricorso può essere presentato direttamente senza che sia obbligatoria la difesa tecnica.

Per le controversie che riguardano somme superiori c'è invece l'obbligo di avere difensore abilitato (avvocato, dottore commercialista, ragioniere, perito commerciale).

La controversia è trattata in camera di consiglio, salvo che una delle parti abbia chiesto la discussione in pubblica udienza. La decisione è presa a maggioranza dei voti. La sentenza è pubblicata entro 30 giorni dalla data di deliberazione.

Sul sito del Dipartimento delle Finanze il motore di ricerca degli indirizzi.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il