Citigroup diminuisce capitalizzazione a causa della crisi dei mutui

Le voci sul futuro dell'istituto di credito non lasciano presagire nulla di buono



Citigroup risente della crisi dei mutui immobiliari.
Un buco dovuto all'esposizione che ha costretto il vertice del gruppo a svalutare il proprio capitale per oltre 12 miliardi di euro. Una decisione con pesanti ripercussioni sul titolo a Wall Street.

Oggi il colosso Citigroup ha i piedi d'argilla con una perdita che nell'ultimo trimestre del 2007 è di sei miliardi e ottocento milioni di euro a fronte di un fatturato in calo del 70% per un ammontare complesssivo di circa cinque miliardi di euro.

" Citigroup, dice quest'analista non è ancora uscita dalla crisi: finora il management si è limitato ad alcuni ritocchi ma non ha fatto la sola cosa necessaria: vendere gli assets"

E di crisi subprime si è parlato durante l'assemblea straordinaria della banca britannica Northern Rock, un istituto di credito salvato in extremis dall'intervento della Bank of England.

"Una situazione molto confusa. dice quest'azionista, perhcè non si conosce la decisione del governo e gli azionisti che sono i proprietari della banca sono molto, molto confusi".

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il