Pagare con il cellulare: nuova sim card Tim come carta di credito, per bollette e abbonamenti

Tim metterà in commercio una nuova sim che permetterà di effettuare microtransazioni, come pagare le bollette, i pedaggi e tutte le operazioni tramite Pos



Come funziona il “borsellino-cellulare”?
Il mobile payment di Telecom Italia utilizzerà le capacità della Sim Card del telefonino, un chip con capacità di memoria tali da consentire operazioni simili a quelle di un piccolo computer. Per attivare il servizio sulla propria scheda basterà recarsi presso la propria banca ed abbinare il numero di telefonino ad una carta bancaria - di credito o prepagata. Sarà quindi immediatamente possibile utilizzare il proprio telefono per fare acquisti, per gestire a distanza il proprio conto corrente, per acquistare titoli di viaggio (m-ticketing) oppure per autorizzare trasferimenti di credito dal proprio deposito bancario (m-banking).

Le novità in fatto di micropagamenti non si esaurisce qui: oltre alle ordinarie operazioni di acquisto, il servizio di Tim permetterà, navigando sul telefonino, di collegarsi ad un’area Web, dove si potrà gestire un portafoglio virtuale «Mobile-Wallet», che conterrà l’intera gamma delle proprie carte di credito. Si potrà, infatti, memorizzare sul chip della Sim Card la versione digitale delle proprie carte e, inviando un Sms che viaggia su numerazioni dedicate e protette, autorizzare pagamenti o acquisti, oppure saldare le bollette a distanza (v. articolo).

Quali protezioni?
C’è da fidarsi di operazioni così delicate eseguite a distanza? Il sistema sarà protetto da una serie di codici d’accesso esclusivi e da pin code che potranno essere controllati direttamente dal cellulare e che garantiranno la sicurezza delle transazioni. Il download sul terminale mobile delle proprie carte «virtualizzate», sarà possibile anche per le carte di «loyalty» (es Frequent flyer), o anche di abbonamento ai mezzi pubblici.

Estratto conto via SMS
L’era degli sportelli automatici è finita! Il cliente potrà chiedere comodamente via Sms, l’aggiornamento delle transazioni eseguite, dei saldi delle sue carte e delle bollette pagate con le carte virtualizzate nel Mobile-Wallet. I primi servizi di pagamento via telefonino basati su Sim card e sulla navigazione da cellulare saranno resi disponibili da Telecom Italia al mercato italiano entro il 2008.

Non solo bollette
Tutto sarà a portata di mano, a detta di Telecom Italia, che ha già dato inizio alle prime sperimentazioni della tecnologia Nfc - Near Field Communication. Oltre alla funzione di carta di credito il nostro cellulare ci permetterà a breve di pagare pedaggi o trasporti, semplicemente avvicinandolo ai Pos o ai tornelli dei parcheggi e degli ingressi ai mezzi pubblici, o dei cinema.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il