Iva cellulari scaricabile al 100% : quali regole e procedure seguire per chiamate personali?

Con la Finanziaria 2008, l'Iva sui cellulari aziendali potrà essere scaricata al 100%, ma come distinguere le chiamate lavorative da quelle personali?



Secondo la Finanziaria 2008, l’imposta sul valore aggiunto per l’acquisto, il noleggio, i contratti di locazione finanziaria e gli oneri relativi all’uso dei telefoni cellulari di telefonia mobile è detraibile al 100%, fermo restando il principio dell’inerenza ovvero dell’utilizzo effettivo nell’esercizio dell’arte, impresa o professione.

Si abbandona la detrazione forfettaria al 50% in vigore durante il 2007, ritenuta illegittima dalla stessa Commissione Europea che, tramite una lettera indirizzata al Ministro degli Affari Esteri, aveva messo in mora il paese.

La detrazione

Vale per le spese di traffico telefonico realizzate nell’esercizio della propria attività. Si possono detrarre le spese, stando alle novità normative, anche in caso di uso promiscuo de bene, purchè i costi siano ascrivibili unicamente ad attività d’impresa o professionali. In questo caso infatti l’imposta per l’acquisto dell’apparecchio e dei canoni sarà immediatamente detraibile al 100%.
Si applicherà invece il consueto regime Iva nel caso di utilizzo personale o familiare del titolare dell’attività o dei suoi dipendenti.

Come si distingue l’uso personale da quello professionale?
Due le strade percorribili per differenziare l’Iva dovuta in base alla tipologia di utilizzo del servizio telefonico:

  • limitare da subito la detrazione proporzionalmente all’utilizzo dei servizi per fini imprenditoriali,
  • detrarre interamente l’Iva e sottoporre a tassazione in un secondo momento l’uso personale.

Le opzioni rese possibili si rifanno alla giurisprudenza europea che stabilisce i seguenti possibili comportamenti fiscali in merito a beni e/o servizi aziendali e personali:

  • possibilità di inserire il bene nel patrimonio aziendale
  • possibilità di ascrivere interamente il bene al proprio patrimonio personale
  • possibilità di inserirlo nella propria impresa solo a concorrenza dell’impiego professionale effettivo.

Difficoltà
E’ certamente difficile calcolare in bolletta il traffico realizzato a titolo personale da quello totalizzato a fine imprenditoriale, a meno di non utilizzare particolari prodotti con numerazioni differenziate. Il rischio di controlli si accentua però per le detrazioni Iva oltre il 50%, per cui sarà richiesta un accurato dettaglio sul traffico realizzato.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il