BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Speciale tasse: Milano è la più cara, Ragusa è la più economica

Secondo una indagine della Cgia di Mestre Milano è la città dove si pagano più tasse. Ultima risulta essere Ragusa.



Una indagine condotta dall'ufficio studi della Cgia di Mestre ha analizzato il peso sul portafoglio dei cittadini della somma delle imposte versate a comuni, province e regioni.

Il risultato è che Milano risulta al primo posto, versando ogni contribuente 1.968 euro contro una media nazionale di 1.372,17 euro. Al secondo posto Bologna (1.880,17 euro per abitante) e al terzo Pavia con 1.837,66 euro pro capite. Quarta Varese, ultima a livello nazionale e' Ragusa con 613,77 euro per residente.

Un discorso a parte vale per Venezia che apparentemente si presenta a primo posto con 2.067,25 euro pro capite, e' stata posta fuori classifica perche' la sua pressione tributaria e' viziata dagli ingenti incassi del casino' municipale. Analizzando i motivi che portano Milano al non incoraggiante primo posto in classifica ( situazione che peggiora se si somma che Milano è una delle città più costose in Europa e la prima in Italia ) sono le imposte generalmente più alte rispetto alla media richiesta dal Comune ( Ici, l'addizionale comunale Irpef e la tariffa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ), dalla Provincia ( imposta sulla Rc auto, addizionale sulla bolletta Enel, l'imposta di trascrizione al Pubblico registro automobilistico detta PRA ) e dalla Regione ( Irap, Compartecipazione sull'Iva, l'addizionale regionale sull'Irpef e, dulcis in fondo, le accise sulla benzina )

Una situzione delicata visto che lo stesso Formigoni , solo alcuni giorni, aveva affermato che £ ogni cittadino lombardo versa in media al fisco 6.999 euro, costandone allo Stato solo 2.031. In altre parole, paga 5mila euro più di quanti ne riceve'.

Risponde a Formigoni, l'assessore al Bilancio del Comune di Milano Mario Talamona è scettico. che si dice scettico di questi calcoli riportati dall'ufficio studi della Cgia di Mestre, affermando che l'ICI lombarda è la meno cara di tutta italia ( 5% contro il 7% di media ) anche se ammette he le tasse sui rifiuti sono tra le più alte delle penisola.

E per concludere affferma: 'Almeno in linea teorica, più tasse si pagano, più la quantità e la qualità dei servizi ricevuti sarà migliore e i servizi lombardi sono di alto livello'.

Il ragionamento, almeno a livello teorico, non fa una grinza...

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il