Unico partito di Centro ? Per il momento la Rosa Bianca si scioglie nell'Udc di Casini

'Il nome di Costituente di centro dà l’idea di forze sinora distinte che confluiscono al centro', spiegano fonti della Rosa bianca.



L'ufficio politico dell'appena "sfiorita" Rosa Bianca, ha deliberato, infatti, di "concorrere alla costituente di centro da portare avanti assieme agli amici dell'Udc, agli ex popolari e alle associazioni laiche e cattoliche". In questo senso, si legge in una nota, "è stato dato mandato ai vertici del movimento di raggiungere un'intesa per definire la propria partecipazione alle elezioni politiche".

La Rosa Bianca parteciperà inoltre "con proprie liste autonome alla tornata amministrativa sia in quella regionale siciliana, che nelle maggiori città".

"Nel lungo termine c'è la costruzione di un nuovo soggetto politico, nel breve, per le politiche, la presentazione di una lista unitaria" - spiega Bruno Tabacci, sottolineando che ci sarà "un unico candidato premier e un unico simbolo. Domani probabilmente queste cose verranno definite e ufficializzate".

Con ogni probabilità il nuovo nato si chiamerà "Costituente di centro" con simbolo - tanto per cambiare - uno scudo crociato. Il candidato premier dovrebbe essere - stando alle indiscrezioni - Pier Ferdinando Casini, mentre il segretario della "Costituente di centro" sarà Savino Pezzotta.

"Il nome di Costituente di centro dà l’idea di forze sinora distinte che confluiscono al centro", spiegano fonti della Rosa bianca.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il