Attentato Eta in Spagna prima delle elezioni politiche: ucciso politico socialista

La banda criminale Eta ha agito di nuovo in Spagna. E questa volta a pochi giorni dalle elezioni politiche



La vittima è Isaias Carrasco, 42 anni ed è stato colpito davanti agli occhi di moglie e figlia, secondo quanto riferisce un testimone alla Cnn. Secondo la polizia, l'uomo è morto, mentre veniva trasportato in ospedale.

Secondo la polizia locale, sarebbe stata una sola persona a sparare tre o quattro colpi d'arma da fuoco davanti al portone di casa. L'uomo è stato colpito alla schiena con il classico stile dei ribelli separatisti baschi dell'Eta, come ha scritto sul suo sito Web, il giornale El Pais.

Il ministro della difesa spagnolo José Antonio Alonso, in una dichiarazione alla Cadena Ser, ha esplicitamente accusato "la banda criminale dell'Eta" del "crimine bestiale" che ha causato la morte dell'ex consigliere comunale, anche se non ci sono state immediate rivendicazioni dell'attacco da parte dell'organizzazione terroristica. Alonso ha aggiunto che è necessaria l'unità di tutto il paese, di fronte a questo "nuovo attentato" dell'Eta, e bisogna dare "la massima risposta democratica".

L'uccisione di Carrasco arriva a due giorni dalle elezioni generali di domenica. Il premier José Luis Rodriguez Zapatero ha oggi interrotto i suoi impegni di campagna elettorale a Malaga, tornando anticipatamente a Madrid, così come il suo avversario Mariano Rajoy. Zapatero ha fissato un incontro con il leader dell'opposizione Mariano Rajoy, per discutere la situazione del terrorismo.

L'omicidio arriva mentre il premier socialista Jose Luis Rodriguez Zapatero, che ha tentato di negoziare senza riuscirci un trattato di pace con l'Eta, è in testa nei sondaggi sul voto di domenica.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il