Elezioni amministrative in Francia:la destra e Sarkozy perdono diverse città. Campanello di allarme?

Duro colpo per il presidente Sarkozy le elezioni amministrative francesi. La destra corre ai ripari



Un duro colpo per il presidente transalpino la sconfitta alle elezioni amministrative, lui che aveva detto che "non si sarebbe lasciato distrarre dalle questioni locali", che il bilancio del suo mandato andrà fatto nel 2012, a fine legislatura, quasi annusando l'aria. Ma che, al contrario, mette la sinistra di nuovo in pista, con fiducia e popolarità, quasi il vento spagnolo avesse attraversato i Pirenei, per quanto la destra abbia retto forse più delle attese. La destra che ha conquistato l'Eliseo nel maggio scorso con il 53% dei voti oggi si trova ridotta in media nazionale al 45% - secondo risultati ancora non definitivi - mentre la sinistra resta grossomodo al 47% accumulato già alle presidenziali, per quanto i dati siano difficilmente comparabili, ma diano l'idea dei rapporti di forza. La partecipazione alle urne è stata relativamente bassa, il 61% (contro il 67,29 del primo turno delle comunali del 2001), ma ciò nonostante, punti importanti sono stati guadagnati dall'opposizione socialista, a cominciare dai casi delle città di Parigi, Lione e Lille.

Nella capitale, il sindaco Bertrand Delanoe, capofila di una sinistra che cerca di rinnovarsi, ha confermato la sua popolarità una vittoria netta (41,6% delle preferenze contro il 27,9% del rivale Francoise de Panafieu), in perfetta linea con la crescita di tutti i partiti di sinistra, che hanno ottenuto il 47,5% dei voti, in vantaggio di 7 punti sull'Unione per un Movimento Popolare (UMP) e sui suoi alleati che hanno invece conquistato il 40%. Il partito socialista ha registrato un vittoria netta anche a Lione, dove il sindaco, Bertand Collomb, è riuscito ad essere eletto direttamente al primo turno nel confronto con l'ex ministro conservatore Dominique Perben. I socialisti hanno ottime possibilità di affermarsi anche nella quarta città del Paese, Tolosa, e in un'altra dalla dimensione internazionale particolare e strategica come Strasburgo, senza dimenticare storiche roccaforti come Rouen, Caen, Reims, Amiens. Eppure la destra si tiene stretta città dove era seriamente minacciata, a cominciare dal secondo comune più grande del paese, Marsiglia, dove l'attuale sindaco conservatore, Jean-Claude Gaudin, ha battuto il candidato socialista, Jean-Noel Guerini (41% rispetto al 39%) e ha ottime possibilità di conferma al ballottaggio, dove saranno protagonisti come al solito i partiti di centro per chiarire gli equilibri. Il presidente del MoDem Francois Bayrou, dopo i risultati della notte ha deciso di non dare una consegna generale ai suoi candidati sulle alleanze per il ballottaggio, ma sia già corteggiato dalla destra.

Il leader socialista Francois Hollande, ha parlato di "chiaro avvertimento al Presidente della Repubblica e al governo riguardo alle politiche condotte negli ultimi 9 mesi", rintuzzato da Segolene Royal, cha aveva invitato la Francia a "'punire"' il governo di Sarkozy, e che ha chiesto di continuare in tal senso nel secondo turno delle municipali, quasi chiamando alle armi per una specie di referendum sul lavoro di Sarkozy a quasi un anno dal suo ingresso all'Eliseo. La sinistra aveva tentato di approfittare del crollo di popolarità del presidente, per capitalizzare il malumore serpeggiante nell'elettorato, pressato anche da un contesto economico difficile.

Musi lunghi nelle file dell'opposizione, in cui serpeggia un certo nervosismo. il Primo ministro Francois Fillon ha accusato l'opposizione di sinistra di aver "mescolato questioni locali a quelle nazionali" durante la campagna elettorale, ma ha tenuto a dire che "le cifre sono più equilibrate di quanto si era inizialmente annunciato". "La marcia delle riforme va avanti, la politica nazionale è stata decisa la primavera scorsa, non oggi" ha aggiunto Fillon. Più critico il leader dell'UMP, Patrick Devedjian, che ha ammesso con preoccupazione che i risultati emersi "non sono certo stati buoni".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il