Record storico oro e le quotazioni non sembrano volersi fermare

La quotazione dell'oro è arrivata a mille dollari l'oncia. Secondo gli analisti ciò è dovuto alla debolezza del dollaro



Secondo gli analisti, l'attuale quotazione dell'oro, pari a mille dollari l'oncia, è dovuta alla debolezza del dollaro con conseguente trasferimento di forti somme di denaro sull'oro, bene rifugio per antonomasia specie in tempi di rallentamento dell'economia mondiale.

Senza dimenticare che la politica americana della Federal Reserve, unita all'alto costo del costo della vita, spinge gli investitori in questo senso.

"I prezzi record dell'oro e del petrolio non sono cosi alti se confrontati con quelli in euro di poco tempo fa. Cio che sta succededo ora sui mercati riflette la debolezza del dollaro piuttosto che una vera e propria crisi sui prezzi delle materie prime"

Nel giro di neppure tre mesi il prezzo dell'oncia di metallo giallo è passata dagli 850 dollari agli attuali 1000 dollari
E intanto il prezzo del petrolio batte un nuovo record sia Londra sia a New York: in entrambi i casi il barile supera la soglia dei 111 dollari il barile.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il