BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fiat, utile gruppo 217 milioni, perdita gestione Auto 88 milioni

Fiat ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di competenza del gruppo di 217 milioni di euro da una perdita nel 2004 di 246 milioni



Fiat ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di competenza del gruppo di 217 milioni di euro da una perdita nel 2004 di 246 milioni, mentre l'Auto ha registrato una perdita della gestione ordinaria di 88 milioni da 238 dello stesso periodo 2004 su un fatturato in crescita del 2,4% a 5 miliardi.

Il fatturato consolidato nel trimestre è pari a 12,1 miliardi, in linea con il secondo trimestre 2004, l'utile di gestione di gruppo ammonta a 360 milioni da 181.

Un sondaggio Reuters tra 10 analisti indicava un utile netto consolidato di 232 milioni e ricavi di gruppo a 12 miliardi.

Per l'auto, il consenso indicava una perdita di gestione ordinaria a 144 milioni e ricavi per 4,8 miliardi.

Fiat conferma gli obiettivi fissati per il 2005.

Il miglioramento è conseguente all'incremento dei risultati di Iveco e Cnh ed a una riduzione delle perdite del settore auto, spiega la nota.

Sui conti si sente anche l'effetto di 356 milioni di proventi atipici, tra cui 419 milioni dell'ultima tranche dell'indennizzo di General Motors.

L'indebitamento industriale si si riduce di 0,9 miliardi a 9,2 miliardi, mentre la liquidità resta di 7,3 miliardi.

La gestione ordinaria di Fiat Auto è ancora in rosso per 88 milioni, ma in netto miglioramento dalla perdita di 238 milioni di un anno fa. Il risultato di Ferrari sale a 40 milioni (da 30 milioni) e Maserati riduce la perdita a 24 milioni (da 32).

Il risultato di gestione di Cnh e' salito a 281 milioni (da 248) e quello di Iveco a 110 milioni (da 89 milioni).

Muovono in controtendenza la componentistica e i sistemi di produzione, con il risultato che scende a 50 milioni (da 72).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il