Evasori fiscali italiani in Liechtenstein: indagate quasi 400 persone in varie città italiane

Accuse per 7 anni circa di prigione per le persone delle liste trafugate in Liechtenstein



Questa mattina, la procura capitolina ha provveduto ad inviare 330 nomi ad altre 36 procure, mentre a Roma rimangono 60 nomi. Nell'elenco ci sono 388 persone fisiche e due fondazioni.

La maggior parte delle posizioni (100) sono a Milano, seguono Roma (60), Bolzano (40) e Firenze (20), a Napoli ce ne sarebbero solo 2 e poche decine nel resto del meridione. Gli indagati sono accusati di ''infedele dichiarazione'' e ''omessa dichiarazione dei redditi'' ai sensi della legge 74/2000 in materia di imposte sui redditi. A coordinare le indagini condotte dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza, lo stesso procuratore Giovanni Ferrara, l'aggiunto Pierfilippo Laviani e il pm Mario Dovinola.

Nei prossimi giorni i tre magistrati inoltreranno al ministero della giustizia una rogatoria internazionale per chiedere alle autorita' del Liechtenstein un primo riscontro sull'elenco ''trafugato'' dall'ex dipendente di una banca di Vaduz.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il