Recessione Stati Uniti potrebbe non esserci grazie a interventi e determinate situazioni

Ecco un elenco di interventi che potrebbero salvare l'America dalla recessione



Il punto chiave che viene sottolineato è che è scenari come quelli disegnati da Roubini nel suo "scenario a 12 passi" sono verosimili, ma solo se il mercato è lasciato a se stesso.

Gli USA invece potrebbero, e dovrebbero, fare tesoro del passato, ed in particolare dall'esperienza della deflazione giapponese, scenario temuto da molti. Il timore infatti è che si attivi la cosiddetta trappola delle liquidità, una situazione in cui nonostante gli interessi bassi o nulli gli investitori preferiscono tenere tutto o quasi il loro capitale impegnato a breve termine, piuttosto che investirlo a medio-lungo termine, togliendo però così ulteriore ossigeno all'economia. Come premessa però va detto che lo scenario non è ancora chiaro, dato che vi sono sì analogie con la deflazione "in stile giapponese", ma altri elementi fanno invece pensare ad una possibile stagflazione.

  • Il governo USA potrebbe intervenire acquistando i Mortgage-Based Securituies, i titoli sui quali si è accesa la miccia della crisi dei mutui subprime, eliminando così dal mercato i rischi ad essi connessi;
  • Uno degli elementi chiave è però l'affidabilità delle valutazioni degli asset: l'intervento pubblico non contribuisce a dare "credibilità" al sistema, ma è necessario l'investimento da parte di terze parti;
  • La crisi del Giappone è stata lunga e pesante, ma la situazione iniziale era peggiore: c'era molta più sopravvalutazione ed indebitamento. In USA adeguate politiche monetarie e fiscali potrebbero essere sufficienti, anche se il prezzo sarà un aumento dell'inflazione;
  • Il vantaggio odierno degli USA rispetto alla crisi del Giappone di qualche anno fa può essere inoltre la tempestività dell'intervento, che nel paese del sol levante invece è tardato.
  • Le politiche monetarie possono non essere sufficienti a risolvere una contrazione del credito dovuta a mancanza di fiducia tra le parti: non vanno esclusi a priori interventi poco convenzionali (soprattutto per gli USA) come l'acquisto da parte dello stato del debito di aziende private (che comunque è quello che in pratica è già successo nel caso di Bear Stearns).

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il