Panelli solari Fotovoltaici: partono finalmente gli incentivi

L'Italia ha finalmente scoperto l'esistenza della microgenerazione dell'energia solare.



L'Italia ha finalmente scoperto l'esistenza della microgenerazione dell'energia solare.

Con l'entrata in vigore del decreto le famiglie e i piccoli condomini potranno installare i pannelli solari fotovoltaici e rivendere l'energia elettrica alla rete elettrica ottenendo in cambio una tariffa tre volte più alta di quella di consumo.

La convenienza economica diventa evidente. Per un impianto solare di 10 metri quadri si spendono circa 7-8mila euro con un ritorno dall'investimento dopo 5-10 anni. Un impianto fotovoltaico dura 25 anni e la stessa legge garantirà l'acquisto dell'energia prodotta dai pannelli solari per venti anni.

Dal 27 aprile 2005 l'intera Italia delle associazioni online ha accentuato la pressione sul ritardo di attuazione del conto energia. L'associazione NIM-Ecoage e tutte le realtà sostenitrici hanno realizzato una petizione giunta in soli due mesi a 15mila firme online senza alcuna spesa pubblicitaria.

L'attesa per il conto energia non è però ancora finita. La legge 387/2003 ha introdotto il conto energia già a dicembre del 2003, dopo quasi 2 anni di attesa arriva oggi il decreto di attuazione sulle tariffe incentivate. Adesso la palla passerà all'Autorità per l'energia elettrica e il gas chiamata a determinare le modalità per la copertura degli incentivi e individuare l'organismo erogatore dell'incentivo (cd 'Cassa conguaglio per il settore elettrico').

Fin quando l'autorità per l'energia elettrica non prenderà questa decisione il conto energia fotovoltaico resterà bloccato. Per questo motivo abbiamo deciso di continuare la petizione e la pressione dei cittadini fino al giorno in cui anche l'autorità per l'energia elettrica abbia svolto il proprio lavoro di regolamentazione.

Dopo anni di ritardo è necessario mantenere alta l'attenzione sulla legge 387. Ogni giorno perso è ormai un costo opportunità per la società e per i cittadini.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il