Risultati elezioni politiche 13-14 aprile divulgati più lentamente, ma con maggior attenzione

Il Ministro dell'Interno Giuliano Amato ha ribadito che gli scrutini elettorali verranno eseguiti molto più lentamente, per evitare possibili errori



Giuliano Amato ha voluto anticipare che i risultati delle elezioni potrebbero arrivare con maggiore lentezza, con riferimento al flusso dei dati al Viminale in vista dello scrutinio delle prossime elezioni del 13 e 14 aprile. 

“Questa è una conseguenza del fatto - ha tenuto a sottolineare il ministro - che è stato ribadito ai presidenti di seggi la necessità di rispettare le regole nelle operazioni di scrutinio: in particolare che le schede si trattano ad una ad una, evitando che nessuno si trovi con un mucchietto in mano”.

“Il rispetto più rigoroso da parte dei seggi delle regole di trattazione delle schede - ha continuato Amato - faciliterà il compito di quelli che faranno le proiezioni”.
Si potrà quindi assistere ad un divario di tempo tra l’ultima proiezione e i risultati “che dipenderanno dalla tempestività di ciascuno dei seggi”. 
“Questo è bene che lo si sappia - ha rimarcato - e ci accingiamo quindi con pazienza a passare alcune ore insieme”.

Quindi, con riferimento alle polemiche dei giorni scorsi, Amato ha aggiunto: “Ci tengo, per me, per i miei predecessori ed i miei successori, che non venga mai messa in discussione la qualità del Viminale, come casa di vetro dove si lavora in base ai principi di legalità”."

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il