Il Fondo Monetario Internazionale riduce le stime di crescita del 2005 e del 2006 della zona euro

Il Fondo Monetario Internazionale ha oggi rivisto al ribasso le stime di crescita per la zona euro per il 2005 e per il 2006, sottolineando tuttavia che ci sono le condizioni per ''una tiepida'' ripresa.



Il Fondo Monetario Internazionale ha oggi rivisto al ribasso le stime di crescita per la zona euro per il 2005 e per il 2006, sottolineando tuttavia che ci sono le condizioni per ''una tiepida'' ripresa.

In un rapporto annuale sulla zona euro, l'Istituto di Washington ha affermato che Eurolandia segnera' una crescita dell'1,3% nel 2005 e dell'1,9% nel 2006, mentre precedentemente (nel rapporto di aprile) aveva ipotizzato un'espansione rispettivamente dell'1,6% e del 2,3%.

Il fondo ha poi sottolineato che sebbene l'outlook sul breve termine sia incerto, la crescita dovrebbe accelerare nella seconda meta' del 2005.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il