Imprenditori, Montezemolo e Venturi fiduciosi che nuovo Governo abbia stabilità per fare riforme

Confesercenti fiduciosa nei numeri del nuovo Governo. 'Ha i numeri per fare le riforme'



Dal nuovo Governo e dai partiti presenti in Parlamento ci si attende una stagione politica più costruttiva sulle riforme, decisioni immediate e fatti concreti per il rilancio economico.

La maggioranza parlamentare ha i voti necessari per affrontare subito il tema della riforma elettorale coinvolgendo le opposizioni ed ascoltando le parti sociali.

Ma va anche messa in campo una strategia rapida ed efficace per il rilancio economico, con una scommessa chiara sul ruolo delle pmi e con provvedimenti rapidi a sostegno della domanda interna e dell’offerta.

La Confesercenti è pronta a fare la propria parte ma chiede una strategia di politica economica che consenta al nostro Paese di affrontare le sfide che vengono da un mondo che cambia impetuosamente: energia, innovazione, infrastrutture, riduzione delle imposte.

Nodi fondamentali ai quali vanno aggiunti obiettivi altrettanto essenziali, come il sostegno al turismo, la sicurezza, la qualità della vita nei centri urbani, la ripresa del Mezzogiorno.

Il commento del presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo: 'Mi sembra che dai risultati elettorali emergano tre elementi molto
significativi. Il primo -- ed è il più importante - è che abbiamo una maggioranza chiara e netta, che permette una piena governabilità. C'è un
positivo dato di stabilità che può consentire in questa Legislatura l'approvazione di riforme necessarie e ineludibili. Il secondo è che si
ha finalmente una forte semplificazione dei gruppi parlamentari e questo ci avvicina agli altri paesi europei. Il terzo elemento è la netta
sconfitta delle forze politiche portatrici di una cultura anti-impresa, anti-mercato e anti-sviluppo'

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il