Prezzi case in diminuzione in Italia e in Europa? Prime reali indicazioni

Primi segni positivi in Inghilterra dopo la flessione dei prezzi degli immobili



Dal 1997 al 2007, i prezzi delle case inglesi sono saliti del 214%, contro un ben più modesto 135% del mercato immobiliare USA, la cui flessione ha portato le conseguenze che ben sappiamo. Ora le cose stanno cambiando ed i prezzi sono in calo.

La flessione dei prezzi delle case nel Regno Unito non è certo una sorpresa, ma anzi era attesa da molti: secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale, il mercato immobiliare Inglese è il terzo più "sopravvalutato" al mondo (davanti vi sarebbero Irlanda ed Olanda), almeno il 30% in più di quanto sarebbe giustificabile dai fondamentali (redditi, tassi di interesse, popolazione, ecc.).

Val la pena di evidenziare che la cosa dovrebbe avere ripercussioni "relativamente ridotte": in USA è molto più diffusa la prassi di utilizzare la casa come garanzia per ottenere prestiti, cosa che ha permesso gli effetti a catena ormai ben noti, mentre questa prassi è meno diffusa in Europa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il