BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Le persone più importanti nel mondo: nessun italiano. Ma non solo politici e imprenditori, anzi.

Il Times ha stilato la lista delle cento persone più influenti al Mondo, basandosi su criteri che ha esposto assieme alla classifica. Per potervi rientrare è necessario infatti avere un talento o una morale che sta modificando l' andamento dell



Il Times ha stilato la lista delle cento persone più influenti al Mondo, basandosi su criteri che ha esposto assieme alla classifica.
Per potervi rientrare è necessario infatti avere un talento o una morale che sta modificando l' andamento delle cose del mondo.

Poichè la classifica, detta così, sarebbe stata troppo vaga, è stata suddivisa in 5 sezioni mirate: Leader e Rivoluzionari, Costruttori e Titani, Artisti e Personaggi dello Spettacolo, Scienziati e Pensatori, Eroi ed Icone.

Nella lista appaiono anche cantanti, come i Radiohead, Peter Gabriel, Mariah Carey, l' intramontabile Bruce Springsteen, e personaggi dello sport: Kakà, Oscar Pistorius, Lance Armstrong e Andre Agassi, tennista ormai in pensione.

Per quanto riguarda gli attori ed i registi, compaiono i nomi di Mia Farrow, George Clooney, la coppia Brangelina, i fratelli Coen e Robert Downey; mancano, a sorpresa, Martin Scorsese e Steven Spielberg. tra gli esclusi è da citare Al gore, vincitore del Premio Nobel per la Pace, e Nadine Gordiner, Premio Nobel per la Letteratura. Entrando nella politica, troviamo Vladimir Putin, Evo Morales, Hu Jintao e Ben Bernake. Nessuna nomination, invece, per il tanto chiaccherato Nicolas Sarkozy, ne per Luis Zapatero.

Per quanto riguarda invece il mondo della tecnologia, ecco comparire Steve Jobs, steve Ballmer, Paul Allen, il gestore di Amazon Jeff Bezos, Ruperth Murdoch e Ratan Tata.

Entrando nello specifico dei nomi femminili considerati i più influenti al mondo, troviamo Hilary Clinton, Lorena Ochoa, Michele Bachelet, mentre manca la tanto attesa Condoleezza Rice, a testimonianza che forse, in America, i rapporti tra stampa e Governo Bush stanno davvero per finire.

Ma che dire degli italiani? Nulla, se non che si tratta dei grandi assenti: manca Silvio Berlusconi, mancano i grandi imprenditori nostrani, mancano i personaggi dello sport e quelli dello spettacolo.

A tenere alto il tricolore è la sola Sonia Maino Gandhi, leader dell'Indian National Congress. Ma è troppo poco per il Belpaese, dal quale ci si aspetta ben di più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il