Fotocamere digitali addio? Arrivano i cellulari...

La gara dei megapixel è iniziata già da qualche mese.



La gara dei megapixel è iniziata già da qualche mese. Se nel settore delle fotocamere digitali i modelli entry level si stanno assestando sulla soglia dei 5 Megapixel, i camera phone dei maggiori produttori mondiali si stanno allineando invece sugli 1,3: quel tanto che basta per avere una buona resa sugli schermi dei computer.

Per ottenere stampe di qualità, almeno in formato cartolina, occorre di certo una definizione più alta. Sebbene i modelli di punta oggi sul mercato siano equipaggiati con sensori da 2 milioni e dotati di ottiche di produttori rinomati (Zeiss, per esempio), il gap prestazionale è indubbio. Basti pensare agli zoom, digitali e non ottici, dei terminali mobili che restituiscono ingrandimenti fittizzi e non reali dei soggetti inquadrati.

Non manca tuttavia chi, come gli analisti di ABI Research, prevede che entro poco tempo i cellulari siano in grado di sostituire le fotocamere entry-level.

“All’inizio del 2006 i telefonini con fotocamera da 1,3 Megapixel sostituiranno nelle vetrine quelli con sensore VGA (da 300 mila pixel).

Negli anni seguenti, terminali con fotocamere da 2, 3 e 4 Megapixel sostituiranno modelli con risoluzione fotografica inferiore”, dice Kenneth Hyers di ABI.

Il successo però, dice l’analista, sarà determinato non solo dal numero di Megapixel ma anche da un’adeguata capacità di memorizzazione e da più efficienti software di gestione delle immagini.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il