Video fiaccola olimpica ad Hong Kong protettorato cinese. Manifestazioni per il Tibet e contro Cina

Giunta a Hong Kong nella giornata odierna la fiaccola olimpica, seguita dagli immancabili scontri.



Giunta a Hong Kong nella giornata odierna la fiaccola olimpica, seguita dagli immancabili scontri. La polizia ha fermato una ventina di persone dopo i tafferugli tra nazionalisti cinesi e attivisti che protestavano contro la repressione in Tibet. È  stata arrestata anche una studentessa di 21 anni, Christina Chan, che per protesta si era avvolta nella bandiera tibetana.

Tra i manifestanti, anche l'attrice americana Mia Farrow, ambasciatrice onoraria alla Onu, da mesi, fortemente critica della politica cinese non solo in Tibet, ma anche in Sudan, per la questione del Darfur. L'attrice, che nei mesi scorsi ha rivolto un appello alla Comunità Internazionale per il boicottaggio della cerimonia di apertura delle Olimpiadi, dovrebbe tenere un discorso in concomitanza del passaggio della staffetta per la fiaccola olimpica.

La staffetta che è stata circondata da un imponente dispositivo di sicurezza e molti  militanti a favore del Tibet sono stati allontanati dalla città. Nonostante il grande dispiegamento di forze, 20 persone sono state fermate ed arrestate per aver manifestato a favore della causa tibetana, di cui otto sono state in seguito rilasciate. Un uomo con un cartello che inneggiava al dialogo tra le autorità cinesi e il Dalai Lama è stato circondato dalla folla, che lo ha chiamato “traditore” e “malato mentale”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il