BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti e-commerce 2008 con legge 388: aperto il bando. Agevolazioni credito d'imposta

Al via il bando per l'agevolazione sul credito d'imposta. Tutti i dettagli



Possono fare richiesta le imprese titolari di partita Iva, individuali o societarie, anche aventi forma di cooperative; i consorzi e le società consortili; le società consortili miste tra imprese industriali, commerciali e di servizi; i consorzi di sviluppo industriale e i centri per l'innovazione e lo sviluppo imprenditoriale.

Il finanziamento può essere richiesto da una singola impresa o da più imprese in maniera congiunta. Allo stesso modo, i progetti possono essere realizzati da una singola impresa, da aggregazioni di imprese o da aggregazioni di imprese con centri per l'innovazione e lo sviluppo imprenditoriale. L'agevolazione concessa consiste in un credito d'imposta pari al 50 per cento delle spese agevolabili previste da ciascuna impresa partecipante. Per quanto concerne i contributi, sono concessi sino a un massimo di 100 mila euro per impresa nell'arco di tre anni.

Tra le spese ammesse a finanziamento, che non potranno essere inferiori a 30 mila euro, sono incluse le spese per hardware (nel limite del 10 per cento del costo totale del progetto), le spese per il software concernente il progetto, ogni forma di consulenza specialistica per lo sviluppo, la personalizzazione dell'applicazione che gestisce l'attività di vendita via Internet, il marketing e infine le spese per e-learning e la formazione del personale.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il