Scaricare suonerie: automaticamente scatta abbonamento quasi sempre. Società denunciate

Denuncia di altroconsumo ai danni di 8 società che forniscono suonerie per cellulare adottando politiche non proprio trasparenti



Prezzi poco trasparenti e abbonamenti non richiesti: questo quanto denuncia Altroconsumo che, dopo un'inchiesta sulle suonerie cellulari, annuncia otto esposti in partenza verso l'Antitrust contro i fornitori.

"Voler scaricare una suoneria via sms o internet per il proprio telefonino apre il varco a una serie di servizi non richiesti, con costi che si moltiplicano, fatturati sul conto telefonico senza regolarità né chiarezza del tipo o della durata del servizio o del fornitore che lo offre": questa la denuncia dell'associazione, che ha monitorato numeri pubblicizzati in riviste per adolescenti e siti internet evidenziando come nella quasi totalità dei casi l'utente non sa quanto pagherà alla fine e a chi pagherà. Per questo l'associazione rileva la "poca trasparenza dei tabulati telefonici gestiti dall'operatore, che fattura il costo sotto la generica voce "acquisto contenuti".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il