Scuole in Francia: nuove legge abolirebbe classi miste. Maschi e femmine divisi come 40 anni fa?

Un comma francese prevederebbe la separazione delle classi in base al sesso: e scoppia la polemica



Sotto accusa in Francia un breve comma, nel quale si legge che sarà possibile ''l'organizzazione di insegnamenti per gruppi di studenti in funzione del loro sesso''.

Subito la smentita da parte del presidente degli Affari sociali, Nicolas About, e del ministro dell'educazione Xavier Darcos, che spiega come la legge non sia altro che un adeguamento del diritto francese a direttive europee e che le classi miste rimarranno la regola. Ma il danno ormai è fatto. E per gli oppositori questo breve comma è come il vaso di Pandora: se messo in pratica rischia di scatenare conseguenze distruttive per il sistema educativo francese, appunto laico e uguale per tutti dagli anni Sessanta.

''Ci si può aspettare richieste di corsi di nuoto separati da comunità religiose integraliste'' teme la senatrice comunista Annie David. ''E perchè no - continua - un ritorno ai corsi di cucito per le ragazze e di tecnica per i ragazzi?''. Oggi il principale sindacato della scuola ha chiesto il ritiro del provvedimento ''portatore di fatto di discriminazione'', si legge in un comunicato. Ieri era insorta anche la Lega dei diritti umani per la quale ''pretendere di proteggere le ragazze con un ritorno al passato e con la segregazione è assurdo e inaccettabile''.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il