Windows Live Search: sconti e prezzi minori per chi acquista cliccando sugli sponsor che appaiono

Microsoft alla conquista di utenti web: per farlo offre sconti sugli acquisti



Il nuovo progetto di Microsoft si chiama Cashback e per ora riguarda solo i residenti negli Stati Uniti. Promette sconti per chi effettuerà acquisti utilizzando il proprio motore di ricerca "Live Search".

Gli sconti vanno dal 2 al 30 per cento e sono possibili grazie a più di 700 partner di Microsoft i quali sono già in grado di offrire oltre 10 milioni di prodotti. Il sistema ideato dal gigante del software è semplice: ogni utente che effettua un acquisto sul suo circuito avrà indietro una percentuale dei soldi spesi. La "restituzione" arriva via PayPal.

Insomma l'azienda di Redmond prova a risalire la china del mercato delle ricerche online dove si piazza terza dopo Google e Yahoo, con una fetta di circa il 10 per cento. È difficilissimo distogliere i Google addicted dal loro motore preferito ma forse i soldi aiuteranno a colmare la differenza.

Diverso invece il sistema per attrarre gli inserzionisti: Microsoft rivela le sue ambizioni andando pienamente incontro alle loro esigenze che sono innanzi tutto quelle di evitare lo spauracchio del click fraud. Ecco che Bill Gates accetta di essere pagato dal pubblicitario solo ad acquisto avvenuto, secondo il sistema Cost-Per-Acquisition.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il