BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google lancia oggi servizi di voice messaging

Google è pronta ad offrire da oggi un proprio sistema di istant messaging e telefonia via web, raggiungendo così la larga schiera di rivali in quella che è l'ultima moda nel campo delle comunicazioni informatiche



Google è pronta ad offrire da oggi un proprio sistema di istant messaging e telefonia via web, raggiungendo così la larga schiera di rivali in quella che è l'ultima moda nel campo delle comunicazioni informatiche.

Il leader mondiale delle ricerche via Internet ha confermato ieri le notizie sul progetto di aggiungere l'istant messaging (IM) e la telefonia via web al suo sempre più ampio menù di opzioni tecnologiche, che vanno ormai oltre la semplice ricerca sul web.

Google Talk dovrà farsi largo a gomitate tra quattro diverse comunità di IM, che contano ognuna più di 10 milioni di utenti, e che vanno da AOL, leader del mercato con i marchi AIM e ICQ, a Yahoo, Microsoft e il fenomeno europeo Skype.

'E' un pezzo mancante nella più ampia strategia di Google, che comincia a emergere come un più importante media player via Internet', dice Greg Sterling, un analista del Kelsey Group che ha ricevuto informazioni da Google sulla nuova strategia Google Talk.

Un versione trial, solo in inglese, è disponibile all'indirizzo http: www.google.com/talk. Il sistema di chiamata web da computer a computer richiede altoparlanti e un microfono.

Gli utenti devono però disporre di un account Gmail. Ragion per cui Google cerca ora di espandere il suo servizio e-mail, che finora ha funzionato solo per inviti.

Secondo Google, Google Talk consente agli utenti di comunicare con altri sistemi aperti come Trillian, iChat di Apple e un sistema che viene testato da EarthLink, mentre AIM, Yahoo, Microsoft e Skype sono reti chiuse che offrono solo un accesso selezionato a certi sistemi di IM.

Le future versioni del servizio consentiranno probabilmente di chiamare da computer a telefono e viceversa, al pari di servizi come SkypeOut.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il